IL SIULM INTERVIENE SU UNA NOTA DELL’INPS RELATIVA ALL’ANTICIPO DELLA LIQUIDAZIONE TFS DEGLI STATALI E MILITARI

Roma, 5  gen 2023 – SIULM. Ci capita di leggere quest’articolo https://www.investireoggi.it/fisco/tfr-va-inpensione-come-costruirsi-una-rendita-integrativa/ dove l’Inps pubblicizza la sua magnanimità verso gli statali i quali, da qualche anno quando vanno in pensione devono aspettare più di due anni per avere il TFS che è costituito dagli importi versati dal lavoratore stesso.

Quando fu deciso il procrastinamento della corresponsione della liquidazione, la motivazione che sosteneva tale decisione fu che le casse dell’INPS erano in sofferenza.

Immediatamente le banche approfittarono proponendo, anche loro magnanime verso i dipendenti pubblici, la corresponsione immediata al costo dell’1% dell’importo da corrispondere.

Oggi però grazie alle decisioni prese a livello di BCE i tassi sono saliti e le banche non sono più disposte mostrare la loro “magnanimità” a tale tasso e in un istante la magnanimità è salita oltre il 4%. L’articolo completo lo trovi qui >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *