Vaccini anticovid, Comellini: No scudo Penale. Al Commissario Figliuolo: meno propaganda e più legalità

Roma, 15 mar 2021 – Dal Sindacato dei Militari. A prescindere dalla sicurezza o meno dei preparati vaccinali attualmente in uso non vi è alcuna ragione per chiedere al legislatore uno scudo penale per chi effettua le vaccinazioni se queste vengono compiute attuando scrupolosamente le linee guida sanitarie del caso.

Chiedere oggi norme per declinare alle proprie responsabilità penali e professionali equivale ad ammettere che ci sono problemi irrisolti o che riguardano i vaccini o le fasi della somministrazione.

Se è vero che garantire la sicurezza dei vaccini è una competenza dell’Aifa è anche vero che a questa organizzazione sindacale, nell’interesse dei lavoratori militari rappresentati, compete conoscere e verificare la corretta attuazione delle procedure utilizzate durante la somministrazione. L’ARTICOLO COMPLETO CONTINUA SUL PORTALE DEL SINDACATO DEI MILITARI, CLICCA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.