“Non si butta la cicca in acqua”. E il maresciallo insultato muore di infarto

Roma, 18 ago 2021 – Un maresciallo dei carabinieri di 56 anni, Antonio Carbone, è morto dopo aver rimproverato un bagnante che aveva gettato una cicca nel “suo” mare. Dopo una banale lite il militare è stato colto da un infarto che non gli ha lasciato scampo. Il sottufficiale dell’Arma, originario di Cosenza ma in servizio a Ciriè, comune in provincia di Torino, era tornato nella sua Calabria il giorno prima per trascorrere qualche giorno di vacanza.

CONTINUA A LEGGERE ILGIORNALE.IT>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.