LA DENUNCIA DEL SINDACATO ITAMIL ESERCITO “CALPESTATI I DIRITTI SINDACALI ENTRA IN PARLAMENTO”.

Roma, 17 set 2021 – Atto Camera. Interrogazione a risposta scritta 4-10209presentato da RUSSO Paolo testo di Lunedì 13 settembre 2021, seduta n. 563. PAOLO RUSSO. – Al Ministro della difesa. – Per sapere – premesso che:

la Corte Costituzionale, con sentenza n. 120 del 2018, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 1475, comma 2, del decreto legislativo n. 66 del 2010, nella parte in cui vieta ai militari di costituire associazioni professionali a carattere sindacale;

la citata sentenza ha riconosciuto la legittimità di associazioni professionali di personale militare a carattere sindacale; ha rinviato ad un apposito provvedimento legislativo la definizione delle condizioni e dei limiti di tale riconoscimento; ha confermato il divieto per il personale militare di aderire ad altre associazioni sindacali;

il 21 settembre 2018, il Ministro della difesa pro tempore ha emanato una circolare volta a consentire, nelle more dell’intervento legislativo, il processo di costituzione delle associazioni sindacali militari, indicando però una serie di condizioni soggettive, oggettive e funzionali;… L’ARTICOLO COMPLETO CONTINUA QUI >>>

.

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

One thought on “LA DENUNCIA DEL SINDACATO ITAMIL ESERCITO “CALPESTATI I DIRITTI SINDACALI ENTRA IN PARLAMENTO”.”

  1. Quindi…..l’articolo 1475, comma 2, del decreto legislativo n. 66 del 2010 è stato abrogato? Chiedo per un amico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.