L’obbligo di green pass riapre tutti i luoghi chiusi. Lo stato d’emergenza dovrebbe essere prorogato fino a marzo 2022. Soluzione anche per le discoteche.

Roma, 21 set 2021 – ORA CHE TUTTI SI DOVRANNO VACCINARE O TAMPONARE, L’USCITA DAL TUNNEL SEMBRA VICINA. Tutti liberi poi dalla prossima primavera 2022? Tutto dipenderà dalla situazione pandemica e dalle vaccinazioni. Intanto entrano a regime le nuove restrizioni legate al green pass. Il prossimo appuntamento e’ per il giorno 15 ottobre 2021. Le Amministrazioni si stanno adoperando per verificare i green pass all’ingresso. Chi ne e’ sprovvisto non potra’ entrare nel posto di lavoro. Poi sempre dal 15 ottobre, anche in concomitanza con l’arrivo della stagione piu’ fredda, si risolvera’ in automatico la questione delle mense separate. Si potra’ mangiare tutti all’interno con il green pass, ottenuto con il vaccino o con il tampone.

SEGUE ARTICOLO DEL GIORNALE.IT
Il governo pianifica l’uscita dall’emergenza. Il 31 dicembre scade lo stato di emergenza. Si va verso una mini-proroga fino al 31 marzo 2022. Dovrebbe essere l’ultima. È questa l’ipotesi a cui lavora con prudenza e ottimismo Palazzo Chigi. La road map dell’esecutivo dovrebbe condurre l’Italia, campagna vaccinale permettendo, fuori dallo stato di crisi sanitaria in primavera. Il cammino verso il ritorno alla normalità è iniziato.

Oggi in Gazzetta Ufficiale sarà pubblicato il decreto varato in Consiglio dei ministri che estende l’obbligo di certificato verde a 19,4 milioni di lavoratori (secondo le stime della Fondazione consulenti del lavoro) che si vanno ad aggiungere ai 3,5 milioni di addetti tra personale scolastico e sanitario per i quali già vige l’obbligo. L’entrata in vigore è fissata per il 15 ottobre. Ma i primi effetti già si vedono: l’annuncio delle nuove norme ha prodotto un balzo nelle prenotazioni per le vaccinazioni. Dalla Lombardia all’Emilia Romagna: nelle ultime 48 le richieste sono raddoppiate. L’obiettivo del 90% di immunizzati va centrato entro fine anno. In modo così da pianificare l’uscita dall’emergenza.

Nel frattempo, dopo l’introduzione dell’obbligo green pass per tutti i lavoratori, il governo inizierà a liberare alcune attività e settori dalle vecchie restrizioni. Un orientamento che trova conferma nelle parole del ministro per gli Affari regionali Mariastella Gelmini affidate al Corriere della Sera: «Con l’85% della popolazione vaccinata avremo un autunno quasi normale» e «le riaperture di tutte le attività discoteche comprese, sono già previste se i numeri rimarranno sotto controllo». Si attende il responso del Comitato tecnico scientifico che dovrebbe arrivare entro il 30 settembre.

Il premier Mario Draghi farà un check il primo ottobre. Si parte da teatri e musei: il ministro della Cultura chiede di eliminare il limite del 50% della capienza. Si potrebbe trovare un compromesso con un innalzamento all’80%. Anche se in queste ore la spinta per riportare musei e teatri al 100% della capienza è forte. Stesso discorso per gli stadi: il sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali spinge per portare la capienza entro fine anno al 100%. Si tratta.

Tra le opzioni sul tavolo l’ampliamento della capienza anche per piscine e palestre. Nello specifico basterà il green pass per accedere alle strutture al chiuso. Senza più limiti. E lo stesso criterio dovrebbe essere applicato per bar e ristoranti al chiuso. Gli impianti sciistici sono pronti a riaprire le piste per la stagione invernale. Il ministero della Salute sta predisponendo un protocollo per la riapertura in sicurezza. Via libera alla riapertura anche per le piste da ballo nelle discoteche. L’ARTICOLO PROSEGUE QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 thoughts on “L’obbligo di green pass riapre tutti i luoghi chiusi. Lo stato d’emergenza dovrebbe essere prorogato fino a marzo 2022. Soluzione anche per le discoteche.”

  1. Propaganda. E anche se fosse io non mollo. Niente “vaccino” e niente Green pass. Sopravviverò lo stesso. 😎

  2. Governo di chi? abbiamo un governo…il governo da chi è rappresentato.
    che io sappia sono governanti, in primis, chi per volere del popolo lo abbia scelto di essere rappresentato …. il sovrano quale stato come territorio e popolazione sono gli abitanti in quel territorio che eleggono i propri governanti a svolgere funzioni di cui LORO, lo STATO, esercita nell’interesse non proprio, nelle norme e senza nessuna propria interpretazione e nei principi fondamentali delle costituzioni a rappresentarlo. Per chi non abbia chiaro la costituzione, essa, non è interpretabile.. le leggi hanno il dubbio di interpretazione. la nostra costituzione che noi con orgoglio difendiamo non può essere interpretata e messa i. discussione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.