UNA ULTERIORE BUONA NOTIZIA SUL VACCINO LA COMUNICA IL PROF. BASSETTI. Terza dose, Bassetti: “Calo malattia grave, conferma da dati Israele”

Roma, 21 set 2021 – QUANDO UNO STA MALE, SI METTE NELLE MANI DELLA SCIENZA, DELLA MEDICINA, DEGLI OSPEDALI E DEI DOTTORI, OPPURE NELLE MANI DEI CONTESTATORI DA PIAZZA SENZA ARTE E NE PARTE?

ADNKRONOS
“Dopo il richiamo la protezione torna a cresce a livelli importanti”. “I dati sulla terza dose” di vaccino anti covid “che arrivano da Israele sono molto interessanti e sono stati pubblicati su una delle riviste scientifiche più prestigiose al mondo. Con la terza dose i soggetti con più di 60 anni hanno un ritorno all’efficacia originale del 95%, la stessa che si aveva all’inizio prima che arrivasse la Delta e il tasso di malattia grave è inferiore di 19,5 volte.

Mi pare che si torni a parlare quindi di un’efficacia del vaccino vicina al 100% per la patologia grave.

Quindi ben venga la terza dose nelle persone più fragili”. Così all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore Clinica Malattie infettive de Policlinico San Martino di Genova, commenta i primi riscontri che arrivano dalla vaccinazione con la terza dose del vaccino Pfizer-BionTech. (Fonte: adnkronos).

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.