BRUNETTA, “L’Italia cresce, positivi tutti gli indicatori”. “Un risultato possibile anche grazie alla più importante manovra economica del Governo Draghi: il Green pass. Il certificato verde apre le città e la ripresa del settore terziario

Roma, 29 set 2021 – MERITO ANCHE DEL GREEN PASS SE L’ITALIA E’ IN FORTISSIMA CRESCITA ECONOMICA. Se stanno cosi’ le cose,  a questo punto è meglio imporre il green pass a lungo termine, fino a fine pandemia?

Segue comunicato da Ministero Funzione Pubblica.

DAL MINISTERO FUNZIONE PUBBLICA. MINISTRO PROF. RENATO BRUNETTA.
Oggi, 29 settembre, è stata approvata dal Consiglio dei ministri la Nota di aggiornamento al Documento di Economia e Finanza (NADEF), cioè il quadro macroeconomico entro il quale prenderà le mosse la legge di Bilancio 2022.

Il documento prospetta uno scenario di crescita dell’economia italiana e di graduale riduzione del deficit e del debito pubblico. Nel 2021 la pressione fiscale scenderà di circa 0,9 punti percentuali rispetto al 2020, collocandosi al 41,9% del Pil.  Nel 2022 la pressione fiscale si manterrà pressoché stabile al 42%, mentre per gli anni seguenti è atteso un calo medio di circa 0,2 punti di Pil all’anno, fino a raggiungere il 41,5% del Pil nel 2024.

Migliori, rispetto alle previsioni formulate nel Def, anche le stime sulle maggiori entrate: 6,7 miliardi in più rispetto al previsto, grazie al miglioramento della compliance fiscale.

Brunetta: “Tutti gli indicatori macroeconomici sono positivi”

“La crescita 2021 è al 6 %, mai vista negli ultimi quaranta anni. Certo è un rimbalzo, ma c’è anche una componente di crescita autonoma, che ci pone in testa in Europa. Stanno calando anche il rapporto debito-PIL e il deficit. Tutti gli indicatori macroeconomici sono positivi”.

Queste le parole del ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, a margine dell’Assemblea Generale della Confcommercio all’Auditorium della Conciliazione a Roma.

“Un risultato possibile anche grazie alla più importante manovra economica del Governo Draghi: il Green pass. Il certificato verde apre le città e la ripresa del settore terziario porterà ad un aumento dei consumi nell’ultimo trimestre. Quando gli ultimi trimestri sono positivi, hanno un impatto benefico sull’anno successivo. Nel 2022 probabilmente avremo una crescita più alta di quella prevista cautelativamente dal ministro Franco al 4,5%: potremo viaggiare intorno al 5-5,5%. Se sarà così, in due anni recupereremo tutto ciò che abbiamo perso nel 2020”. “Questo – ha concluso il ministro Brunetta – è merito di Draghi, del suo Governo”. Fonte Ministero Funzione Pubblica.

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.