Intervento di USMIA sui tamponi gratuiti da concedere al personale militari dal 15/10/2021

Roma, 4 ott 2021 – Con l’approvazione del D.L. n. 127 del 21 settembre 2021, dal 15 ottobre c.m. sarà esteso l’obbligo per ogni lavoratore, sia esso pubblico o privato, di essere in possesso del cd. Green Pass per accedere ai luoghi di lavoro, ottenibile a seguito di:

  • vaccinazione contro il SARS-CoV-2;
  • guarigione da SARS-CoV-2;
  • risultato negativo di un tampone per la rilevazione di antigene SARS-CoV-2, valido 48 o 72 ore, a seconda della tipologia di tampone effettuato.

A premessa di questo obbligo, il menzionato D.L. sostiene che tale soluzione si ritiene necessaria “[…] al fine di garantire la maggiore efficacia delle misure di contenimento del virus SARS-CoV-2, nonché di tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro […]”.

Il Decreto in parola richiama il D.Lgs. 81/2008 (Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro) il quale, all’art. 15 co. 2, sancisce che “Le misure relative alla sicurezza, all’igiene ed alla salute non devono in nessun caso comportare oneri finanziari per i lavoratori“.

Per quanto sopra esposto, USMIA ritiene che, a norma di legge, per ottenere il cd. “Green Pass” attraverso il tampone (per coloro che LIBERAMENTE non hanno effettuato la vaccinazione, o non hanno avuto la malattia, e pertanto devono effettuare i tamponi per ottenere il Green Pass per accedere ai luoghi di lavoro) gli oneri per l’effettuazione degli stessi tamponi debbano essere coperti totalmente dal Datore di Lavoro, e che, inoltre, lo stesso Datore di Lavoro debba mettere in atto misure atte “[…] ad agevolare la somministrazione di test per la rilevazione di antigene SARS-CoV-2 […]”, quali, ad esempio, permessi retribuiti, convenzioni con le farmacie e/o centri diagnostici presenti nel territorio, nonché ogni altra forma di agevolazione per il lavoratore, a tutelo dello stesso, degli altri lavoratori e dell’Amministrazione.

USMIA

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

One thought on “Intervento di USMIA sui tamponi gratuiti da concedere al personale militari dal 15/10/2021”

  1. Se D.L. è a tutela della salute e per entrare a lavorare debbo farmi il tampone a spese mie, allora il datore di lavoro mi deve garantire un posto di lavoro che rispetti le normative come da decreto 81.
    Le caserme sono allo sfascio e in condizioni precarie e io per entrare a lavorarci devo fare il tampone a spese mie?
    Il 15 i datori di lavoro avranno problemi seri da risolvere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.