Attenzione alle reti dei letti che si chiudono improvvisamente come tagliole, il caso di un decesso di un giovane. Intervenuti i Carabinieri del Radiomobile

Roma, 5 ott 2021 – Il divano letto all’improvviso si è chiuso e non c’è stato niente da fare. È morto così un 13enne soffocato, dopo una breve agonia. Sarebbe morto mentre faceva, o cercava di fare, un sonnellino. Si chiamava Mohamed. La tragedia nella città di Asti. Sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118 e i carabinieri.

Il giovane era solo a casa. I genitori erano tornati in Senegal per andare a trovare i suoi parenti e sarebbero rientrati tra poco tempo.  Forse una molla difettosa ha fatto scattare il divano come una trappola. Il 13enne è rimasto incastrato con la testa. Era esile di corporatura, non ha avuto scampo. Il suo cadavere è stato ritrovato dal cugino.

Inutili i tentativi di soccorso per salvare il ragazzino. I sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.  Sconcerto e dolore anche da parte dei vicini di casa che conoscevano il ragazzo benvoluto e ben educato.

Sul caso indagheranno i carabinieri.  Come scrive La Voce di Asti a provocare la tragedia forse una molle difettosa o un errore nell’aprire il divano letto, “di quelli con le reti che si richiudono come tagliole”, hanno spiegato i carabinieri del Radiomobile (FONTE>>>>>).

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.