IRRUZIONE NELLA SEDE DEL SINDACATO CGIL DI ROMA. MANIFESTAZIONE NO GREEN PASS E NO VACCINI DEGENERATA DA INFILTRATI E ESTREMISTI VARI. Una manipolazione contro chi ingenuamente credeva di essere tra soli manifestanti no green pass. IL COMUNICATO E LA SOLIDARIETA’ DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO MARIO DRAGHI

Roma, 9 ott 2021 – Ottimo il contenimento e il controllo delle Forze di Polizia. UNA MANIFESTAZIONE CHE DOVEVA ESSERE PACIFICA HA PRESO POI UN’ALTRA PIEGA, FACENDO DECADERE LE BUONE RAGIONE DEI NO GREEN PASS E NO VAX. Il Governo prosegue nel suo impegno per portare a termine la campagna di vaccinazione contro il COVID-19 e ringrazia i milioni di italiani che hanno già aderito con convinzione e senso civico.

Venerdi’ 15 ottobre entrera’ regolarmente in vigore la verifica del possesso del green pass per accedere al lavoro. Non c’e’ nessun ripensamento da parte del Governo. Tutto e’ ormai pronto a meno di 4 giorni feriali. E’ grazie ai vaccinati se oggi possiamo viaggiare, mangiare fuori e al chiuso, aprire le attivita’ commerciali e non richiudere, lavorare e divertirci. Il virus in Italia e’ in netto calo e sotto controllo, come sono anche calati i ricoveri e i malati gravi. E tutto questo non e’ successo grazie ai no vax e ai no green pass, ma ai 45 milioni di cittadini vaccinati – in aumento continuo – che andrebbero ringraziati anche con una Onorificenza collettiva di Stato.

IL COMUNICATO DEL GOVERNO.

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha telefonato oggi al Segretario Generale della CGIL, Maurizio Landini, per esprimere a lui e a tutto il sindacato la piena solidarietà del Governo per l’assalto avvenuto oggi alla sede di Roma. I sindacati sono un presidio fondamentale di democrazia e dei diritti dei lavoratori. Qualsiasi intimidazione nei loro confronti è inaccettabile e da respingere con assoluta fermezza. 

Il Presidente condanna inoltre le violenze che sono avvenute oggi in varie città italiane. Il diritto a manifestare le proprie idee non può mai degenerare in atti di aggressione e intimidazione. Il Governo prosegue nel suo impegno per portare a termine la campagna di vaccinazione contro il COVID-19 e ringrazia i milioni di italiani che hanno già aderito con convinzione e senso civico. (Governo.it)

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

4 thoughts on “IRRUZIONE NELLA SEDE DEL SINDACATO CGIL DI ROMA. MANIFESTAZIONE NO GREEN PASS E NO VACCINI DEGENERATA DA INFILTRATI E ESTREMISTI VARI. Una manipolazione contro chi ingenuamente credeva di essere tra soli manifestanti no green pass. IL COMUNICATO E LA SOLIDARIETA’ DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO MARIO DRAGHI”

  1. “FACENDO DECADERE LE BUONE RAGIONE …” ma perché mai?
    cmq, trappola preparata e scattata. Immagino le trombe e tromboni nel mainstream …

  2. Questa pagina sta diventando davvero grottesca, nei suoi titoli e nei suoi contenuti filtrati funzionalmente! Veramente mortificante nella sua faziosità e nella sua presa di posizione a favore di questo governo che, lo ricordiamo, è unico in Europa a sostenere certe tesi sanitarie, certa asservimento (vedi elargizioni) della stampa e queste sistematiche violazioni della Costituzione e dei regolamenti europei… senza contare il suo filtrare commenti e considerazioni scomode!
    In breve…complice di questo sistema coercitivo bella sua perniciosa divulgazione di notizie di parte.

  3. Per scelta stiamo dalla parte della tutela della salute, dalla parte della scienza, dalla parte delle leggi, e non sicuramente dalla parte di chi non vuole fare nulla e contesta tutto solo per il gusto di stare dall’altra parte – bastian contrario -, dei no vax, dei no green pass, dei no mascherina, dei no chiusure e dei no look down. BE NOI STIAMO DALLA PARTE DELLA RAGIONE, DELLA SCIENZA E DELLA SALUTE. Se qui non ti piace puoi frequentare altri siti che magari rispecchiano di piu’ le tue idee NEGAZIONISTE.

  4. Se stiamo uscendo fuori dalla pandemia e per merito del presidente del consiglio e dei vaccinati. I morti per la pandemia oltre 130000 non sono deceduti per un semplice raffreddore, ci sono tanti medici testimoni, almeno meno che qualcuno non venga a dire il contrario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.