DUE AMERICANI ARRESTATI PER SPIONAGGIO SU SOTTOMARINI NUCLEARI

Roma, 12 ott 2021 – Un ex ingegnere della Marina militare Usa, il 42enne  è stato arrestato e incriminato assieme alla moglie  con l’accusa d’aver ceduto informazioni militari riservate a uno Stato terzo non identificato. Lo riferisce la stampa Usa, secondo cui ha ceduto informazioni segrete in merito ai sottomarini Usa a propulsione nucleare di classe Virginia.

Gli atti giudiziari provano che l’uomo ha inconsapevolmente informato delle sue azioni il Federal Bureau of Investigation (Fbi) , dialogando con un agente sotto copertura a partire da dicembre 2020. In cambio delle informazioni trafugate, l’uomo avrebbe ricevuto tre pagamenti in criptovalute per un importo di 100mila dollari, erogate dall’FBI americana per verificare fino a che punto Toebe voleva spingersi.

Secondo le indiscrezioni fornite dalla stampa Usa,  aveva agito su sua iniziativa, inviando una serie di documenti riservati a un Paese straniero nell’aprile dello scorso anno, e offrendosi di vendere ulteriori informazioni in merito ai sistemi di propulsione dei sottomarini classe Virginia. I plichi sono stati intercettati dall’FBI e da quel momento è iniziata la trappola. Ad oggi solo sei Paesi al mondo operano sottomarini a propulsione nucleare: Cina, Francia, India, Russia, Regno Unito e Stati Uniti (FONTE>>>>>).

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.