L’Europa valuta una missione militare al fianco dell’Ucraina in chiave anti-russa

Roma, 12 ott 2021 – L’ Unione Europea starebbe valutando l’invio di una missione di addestramento militare in Ucraina in risposta alle continue attività militari russe. È quanto si apprende da un documento interno di Bruxelles.

Secondo il materiale, pubblicato in esclusiva dal settimanale tedesco Welt am Sonntag, il programma prevedrebbe l’invio di una missione di addestramento militare dei paesi membri dell’UE a sostegno del governo di Kiev, impegnato in un conflitto continuo e non dichiarato con la Russia.

La richiesta di un intervento europeo nella regione sembrerebbe venire espressamente da rappresentanti dello stesso governo ucraino, in particolare dai ministri degli Esteri e della Difesa, che a luglio avrebbero fatto esplicita richiesta all’Alto Rappresentante per la Politica Estera dell’UE, Josep Borrell, di un impegno militare europeo a sostegno di Kiev.

D’altronde, l’impegno europeo a salvaguardia dei propri confini orientali è di lunga data. L’attenzione di Bruxelles per il teatro ucraino risale al 2009, con il lancio di un partenariato che però, almeno fino ad adesso, non aveva nessuna dimensione militare, e che anzi si identificava come “un’espressione di solidarietà” con l’Ucraina. Solidarietà che si sarebbe andata rafforzando negli anni, man mano che la tensione con la Russia saliva e, nel 2014, esplodeva con l’annessione della Crimea.

CONTINUA A LEGGERE LINDIPENDENTE.ONLINE>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.