RINNOVO CONTRATTO LAVORO STATALI / Riunione prosecuzione trattativa rinnovo CCNL comparto Funzioni Centrali – triennio 2019/2021

Roma, 16 ott 2021 – MA QUANTO ANCORA BISOGNA PROSEGUIRE PER ARRIVARE ALLA FIRMA DEL CONTRATTO DI LAVORO 2019/21? Tra poco piu’ di due mesi dovremmo discutere il prossimo triennio economico del contratto 2022/24. Bisogna finirla al piu’ presto con questa sceneggiata degli incontri. Tanto se i soldi ormai sono quelli stanziati, nessuno ci da di ‘piu’. Per avere di piu’ bisognerebbe aspettare la finanziaria dell’anno 2022. Ne vale proprio la pena di aspettare magari per soli 10 euro lordi in piu’? Firmare senza indugi! Questo incontro di martedi 19/10 riguarda il solo personale civile dei ministeri, ma di solito la firma va quasi di pari passo con quella del personale del Comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso pubblico. Quindi facciamo presto anche noi.

COMUNICATO
L’ARAN
ha convocato una nuova riunione per martedi 19 ottobre 2021  Ore 10:30, per la prosecuzione della trattativa per il rinnovo contrattuale del CCNL del personale comparto Funzioni Centrali – triennio 2019/2021.

Confederazioni sindacali
CISL – CGIL – UIL – CONFSAL – CGS – USB – CONFINTESA

Organizzazioni Sindacali
CISL FP – FP CGIL – UIL PA – CONFSAL UNSA – FLP – USB PI -CONFINTESA FP

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

One thought on “RINNOVO CONTRATTO LAVORO STATALI / Riunione prosecuzione trattativa rinnovo CCNL comparto Funzioni Centrali – triennio 2019/2021”

  1. Firmare per che cosa e fra due mesi si riparte da cosa, dal NULLA, come sempre dalla miseria. Non firmare sarebbe l’unica soluzione giusta per avere un po’ di attenzione verso il personale in divisa (esclusi i privilegiati con aumenti stipendiali periodici e non contrattualizzati) e non per avere 10 euro in più, ma per un aumento adeguato alla perdita del potere d’acquisto non solo nel triennio andato, ma mancante da oltre un decennio. L’attuale aumento previsto già da tempo non basta a pagare uno solo dei tanti aumenti in atto in quest’anno, senza parlare di quelli degli decorsi. Per me la miseria contrattualizzata la possono dare in beneficenza… almeno servirà a qualcosa di utile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.