GREEN PASS OBBLIGATORIO PER LE FORZE DELL‘ORDINE: UNA “TASSA GOVERNATIVA”, NON UNA MISURA SANITARIA

Roma, 24 ott 2021 – COMUNICATO USMIA. Dopo il divieto di accesso presso le mense di servizio, si è passati all’assenza ingiustificata senza stipendio.

“Gran pasticcio nel rapporto sui decessi. Per l’Istituto Superiore della Sanità gran parte dei morti non li ha causati il Covid”; questo il titolo della notizia stampa pubblicata il 21 ottobre u.s. sul quotidiano IL TEMPO.

L’articolo, abbinato ad altri interventi e video comunicati diffusi in rete anche da fonti attendibili, ha contribuito ad inasprire ulteriormente gli animi del personale rafforzando dubbi in tutti quei militari che non ritengono la vaccinazione l’unico rimedio sanitario per combattere il virus.

USMIA Sezione Carabinieri, anche in considerazione di queste notizie – verosimilmente raccolte da documenti ufficiali dell’Istituto Superiore della Sanità – che sembrerebbero mettere in discussione l’attendibilità del numero dei decessi causati dalla pandemia, si rivolge nuovamente alle Autorità politiche affinché venga valutata l’opportunità di revocare il provvedimento che, dal 15 ottobre scorso, impone, anche alle Forze dell’Ordine, l’obbligo del green pass sui luoghi di lavoro. IL COMUNICATO COMPLETO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.