“Stipendi, pensioni, incentivi e tutele. Il futuro passa per la sindacalizzazione”. Editoriale del Segretario Generale Si.Na.Fi – Sindacato Nazionale Finanzieri, Eliseo Taverna

Roma, 9 ott 2021 –E’ accaduto così, in tutte le epoche del mondo, che alcuni hanno lavorato e altri hanno, senza lavoro, goduto di una gran parte dei frutti. Questo é sbagliato e non deve continuare“.

I tempi in cui Pier Paolo Pasolini, in relazione agli scontri di Valle Giulia, definiva i Poliziotti e, con essi tutti coloro che indossavano un’uniforme, figli dei poveri che vengono dalle periferie, contadine o urbane che siano, sono senz’altro finiti. Denigrava, peraltro, l’abbigliamento che indossavano, ritenuto uguale a quello dei pagliacci, con stoffa ruvida che puzzava di rancio, fureria e popolo, nonché collocava in un certo alveo la loro condizione sociale e, peggio di tutto, lo stato psicologico cui erano ridotti (per una quarantina di mille lire al mese): senza più sorriso, senza più amicizia col mondo, separati, esclusi (in una esclusione che non ha uguali); umiliati dalla perdita della qualità di uomini per quella di poliziotti.

Verità assolute, rapportate a quegli anni bui, seppur connotati da una ripresa economica post bellica, che oggi non trovano più alcuna correlazione con la condizione sociale e lavorativa degli appartenenti alle Forze di Polizia che, oggigiorno, sono pienamente integrati nella società civile, dotati di conoscenze e cultura scolastica e professionale elevata che ha permesso di superare quella separatezza vissuta per tanti anni. L’ARTICOLO COMPLETO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

One thought on ““Stipendi, pensioni, incentivi e tutele. Il futuro passa per la sindacalizzazione”. Editoriale del Segretario Generale Si.Na.Fi – Sindacato Nazionale Finanzieri, Eliseo Taverna”

  1. Specificità non esiste fino a quando non verrà separato il militare o il poliziotto smilitarizzato dal pubblico impiego, sono due categorie lavorative distinte e separate che qualcuno nel passato ha avuto l’infelice idea di equipararle, ma non del tutto. Oggi vediamo che i dirigenti militari o in quanto tali, sono una categoria a parte non contrattualizzato che in detto arco temporale ha beneficiato di tutto tranne il contrattualizzato e così non va bene o tutti trattati ugualmente o nessuno. La divisa é uguale per tutti ma il salario é aumentato per i dirigenti e non per i contrattualizzati, prima non era così, tutti appartenevano alla stessa fonte salariale e tutti si battevano per lo stesso scopo, ore c’é troppa disparità di trattamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.