Codroipo (UD), 12 novembre 2021. Cambio al comando dei “Lancieri di Novara”.

Roma, 14 ott 2021 – Dopo due intensi anni di comando, il Colonnello Tommaso MAGISTRETTI, 83° Comandante ha affidato la custodia del gloriosissimo Stendardo dei “Lancieri di Novara”, il più decorato dell’Arma di Cavalleria, al Colonnello Massimo PEZZAROSSA,  proveniente dal III Reparto dello Stato Maggiore della Difesa quale Capo Sezione Sperimentazione NATO/UE/USA nell’ambito del Centro Innovazioni della Difesa.

Alla cerimonia militare erano presenti il Comandante della 132esima Brigata Corazzata “Ariete”, Generale di Brigata Roberto BANCI, grande unità dell’esercito italiano dalla quale il reggimento dipende, Il sindaco della Città di Codroipo Dott. Fabio Marchetti, il sindaco della città di Bertiolo Eleonora VISCARDIS, il Vice Sindaco della città di Sedegliano Giovanni TREVISAN, le associazioni combattentistiche e d’arma, nonché numerose autorità civili e religiose.

I “Bianchi Lancieri”, nel periodo trascorso alla guida del Colonnello Magistretti sono stati impegnati in molteplici e delicatissime attività operative ed addestrative, sia in ambito nazionale sia in quello internazionale.

In particolare sono stati impiegati nell’ambito dell’Operazione MIASIT in Libia, dell’Operazione Baltic Guardian, della missione NATO Enhanced Forward Presence, e l’operazione Leonte XXX in LIBANO, ove sotto l’egida delle Nazioni Unite, il comando del gruppo squadroni con oltre 200 baveri bianchi sta attualmente operando in osservanza della risoluzione 1701 dell’ONU.

Inoltre i “Lancieri di Novara” dal dicembre 2019 al giugno 2020 hanno costituito il comando di raggruppamento “Val Susa – Val d’Aosta” a Torino per l’Operazione “Strade sicure”, fornendo anche pacchetti capacitivi per un totale di circa 200 Baveri bianchi, trovandosi a fronteggiare, in tale contesto, anche la delicata quanto complessa emergenza pandemica dovuta al Covid 19.

L’83° Comandante di “Novara”, nel suo indirizzo di saluto, dove ha ripercorso le tappe fondamentali dei suoi due anni di comando ha voluto ringraziare tutti per l’eccellente lavoro svolto e per l’eccellente professionalità dimostrata in ogni occasione – “…ho cercato di porre al centro della mia azione di comando la persona, l’uomo e la donna in uniforme, il cittadino e la comunità di Codroipo che vive ormai in simbiosi perfetta con i Bianchi Lancieri… nasce proprio da questo credere e da questo sentire, la mia ferrea volontà nella responsabilizzazione del singolo soldato quale professionista eccelso in settori specifici, nonché la volontà di aprire sempre di più le porte del nostro splendido reggimento sia, alla comunità friulana che è parte integrante del nostro vivere quotidiano, sia ai nostri figli e alle nostre compagne e compagni di vita.”

Durante il suo commiato Magistretti ha   ricordato anche  il Cav. BELLONI reduce del fronte russo recentemente scomparso nonché il Serg. Magg. Giampiero SAGLIMBENE e il Caporal Maggiore Capo Daniele PAGANO, che ci hanno prematuramente lasciato dopo aver lottato tenacemente contro mali incurabili, a loro è stato rivolto un abbraccio ideale. Ha menzionato uno stralcio della motivazione con cui, il 4 novembre scorso è stata conferita la croce D’oro al Merito dell’Esercito allo Stendardo di Novara che recita: ”Custode indiscusso dei valori di eroismo, fedeltà’ e spirito di corpo che unirono i lancieri nella fredda steppa rossa, memorabile esempio di gesta eroiche, ha assolto con rinnovata dedizione i molteplici e nuovi compiti affidatigli, riscuotendo unanimi consensi. Sostenuto da indomito ardore, con il suo operato, caratterizzato da da assoluta abnegazione e incondizionato spirito di sacrificio, ha contribuito a soddisfare le imprescindibili esigenze di sicurezza sia in Patria, in occasione di eventi ad alto rischio attentati, sia all’estero nel corso delle complesse missioni a sostegno della pace. Cristallino esempio di Unita’ che, attraverso un generoso e qualificato agire, ha elevato il prestigio dell’esercito Italiano al cospetto della Nazione. Territorio nazionale ed estero , 2008- 2018 Roma 28 Feb 2020.Il ministro della difesa”.

Al termine dell’emozionante discorso, il passaggio dello Stendardo, dalle mani del Comandante uscente a quello subentrante, ha formalmente sancito la fine  del mandato del Colonnello Magistretti quale 83° Comandante dei “Lancieri di Novara” che da lunedì opererà quale Capo Ufficio Alloggi presso il Comando Militare della Capitale.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.