DISAGI VISSUTI DAL PERSONALE DELLE FORZE DI POLIZIA: Avviato il Progetto “Ascolto amico” – Supporto tra pari per la prevenzione dei disagi sociali. Segreteria Regionale Si.Na.Fi. Lazio. 

Roma, 19 nov 2021 – Perché diversi appartenenti alle Forze di Polizia nel corso della loro vita vivono forti disagi sociali e spesso ricorrono a gesti autolesionisti estremi e se ne vanno via per sempre, nella disperazione dei propri cari, con la stessa semplicità con la quale si esce di casa la mattina?

Qualcuno ha detto: “il lavoro che fanno richiede solo di essere macchine perfettamente efficienti; ne sono tutti consapevoli. E’ anche per questo che tirano dritto come i muli e, come un mulo, ogni tanto qualcuno crolla e non si rialza più…questa è la realtà.”

Spesso tale gesto viene vissuto come l’estrema ratio per fuggire da un’esistenza divenuta soffocante, frutto di una condizione di vita che ha già segnato negli affetti o nella salute, aggravata da un lavoro abbastanza stressante e che non lascia più intravedere una via d’uscita.

A volte, si lascia un semplice scritto, con poche parole, altre volte un memoriale più corposo per cercare di spiegare ai propri cari quel tragico gesto. Una spiegazione, ovviamente, che nessun familiare capirà mai!

Spesso si ci interroga su questi drammi, quantomeno per non aver saputo cogliere nel volto e nei comportamenti delle vittime nemmeno un piccolo sintomo di quel forte disagio che ha condotto una persona verso un viaggio senza ritorno.

Se da un lato risulta fuorviante sostenere che la tipologia del lavoro svolto e del suo ambiente é la causa preponderante dei disagi sociali del personale, lo é altrettanto soffermarsi semplicemente al fallimento di un amore o all’acuirsi di una malattia, senza porre la benché minima attenzione alle complesse condizioni di un percorso lavorativo non proprio facile e connotato da diverse fonti di stress, anche in ragione della peculiarità di uno status a cui bisogna corrispondere stringenti obblighi e doveri. L’ARTICOLO COMPLETO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.