L’Italia leader indiscussa sull’uso del green pass. Ha fatto cosi’ scuola che in Europa riscontra un largo sostegno. Vediamo l’articolo di RAINEWS.

Roma, 19 ott 2021 – Il passaporto vaccinale – o meglio il GreenPass, com’è noto in Italia – riscuote sostanzialmente un largo sostegno in Europa, stando ad un recente sondaggio YouGov citato dal Guardian. Si tratta del progetto annuale “YouGov-Cambridge GlobalismProject” secondo cui la maggioranza degli interpellati, in tutti i 10 paesi europei presi in considerazione dal campione, appoggiano l’idea del passaporto vaccinale obbligatorio per eventi affollati. Per quanto riguarda invece l’accesso a bar, ristoranti e palestre, un maggior numero di interpellati risulta favorevole rispetto a chi vi si oppone, non per tutti i 10 Paesi ma per la gran parte di questi. La ricerca di YouGov evidenzia che il sostegno al passaporto vaccinale per entrare a grandi eventi sportivi o concerti raggiunge il 57% in Francia, il 59% in Germania, il 62% % in Italia e il 64% in Spagna e Gran Bretagna mentre in Polonia scendiamo al 45%. Fuori dall’Europa il sostegno al GreenPass è del 51% negli USA e del 69% in Australia. Un sostegno più basso, ma ugualmente sostanziale, lo si ha nel sostegno del passaporto vaccinale per altre attività come viaggi, bar, caffè e palestre con una variazioni di percentuali che va dal 41%, in Germania e Regno Unito, fino al 56% dell’Italia. L’ARTICOLO COMPLETO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

4 thoughts on “L’Italia leader indiscussa sull’uso del green pass. Ha fatto cosi’ scuola che in Europa riscontra un largo sostegno. Vediamo l’articolo di RAINEWS.”

  1. Esultare per un provvedimento coercitivo, discriminatorio e di conflitto sociale, è veramente da disagiati mentali! Il fascismo, lo stalinismo e il nazismo (sintetizzati nel neoliberismo) ve lo meritate tutto, la storia non ha insegnato nulla!

  2. Vedi fascisti, comunisti e nazisti ovunque ormai. Lo vivono come coercitivo una piccola minoranza. 46 milioni di italiani circa hanno accettato volentieri di vaccinarsi. E si faranno anche la terza dose e se servono anche le dosi successive. E le persone come te godono di una libertà da covid di ritorno.

  3. …inizio a pensare che per qualcuno ci voglia un vaccino per le conseguenze di visioni dittatoriali siringabili!!!…una conseguenza non calcolata della pandemia …a noi!!! 😄😄😄😄

  4. Caro saccente SERPE..personalmente “viaggio “ sempre da solo, tanto che lo stesso TEAM potrebbe dirti quante volte mi ha stoppato dei commenti e quante volte gli ho espresso delle critiche personali….io non sono parte attiva di questa pagina web…ma semplicemente mi limito a commentare, quando non vengo censurato, le notizie qui a tutti visibili.
    Come tu dici, potrei essere un “nessuno” di fatto e tanto mai ho ambito ad essere un “qualcuno”, come forse, bada bene che dico forse, tu magari credi di poterti classificare molto più istruito e informato di tanti e chissà’, forse lo sei davvero. E ti dico pure che non sono neanche particolarmente istruito, quindi sulla mia ignoranza, almeno dal punto di vista cartaceo e ufficiale devo darti ragione, ma lo faccio senza problema e senza nasconderlo.
    Tuttavia, ho avuto la fortuna di viaggiare molto, fare esperienza di vita privata e professionale invidiabili, e non me lo dico da solo, soprattutto le seconde sono ampiamente documentate.
    Questo mi consente, credo, pur accettando critiche e confronti, purché siano costruttive, di poter appunto confrontarmi con individui ben più “studiati” e a quanto pare anche eruditi, anche su questo argomento in particolare, come a tuo dire tu ti autodefinisci, mentre chi ha volontariamente deciso per la vaccinazione, lo definisci ignorante e servo di un sistema nazi sanitario, che in sostanza sta assoggettando il mondo intero al fine di garantire introiti astronomici, che non credo già’ non abbiano, alle case farmaceutiche, e quant’altro.
    Da come scrivi, riferendomi anche alla terminologia che adotti, sembreresti appartenere ad una élite saccente e molto “ferrata” sull’argomento, ben più di taluni esperti, di entrambe le sponde di opinioni sull’ argomento vaccino e pandemia, su cui ancora tanta gente continua a negarne l’esistenza e la pericolosità.
    Ma per fortuna, e sottolineo per fortuna, esiste ancora la libertà di pensiero, anche quello negazionista.
    Personalmente ho deciso di sottopormi alla vaccinazione dopo aver visto 3 miei colleghi morire, godevano tutti di buona salute ed uno era un atleta di buon livello.
    Per quest’ ultimo, i familiari erano giunti a chiedere, nel giro di due settimane dal ricovero, il trapianto di entrambi i polmoni, collassati e invasi da liquido, ma purtroppo non c’è ne è stata la possibilità.
    Di li a poco, su un nostro mezzo di trasporto adibito a tale scopo, è morto un paziente in gravissime condizioni COVID, in trasferimento da BERGAMO a BARI, dal momento che la terapia intensiva della città Lombarda era impossibilitata ad assisterlo, come analoghe strutture in altre città più vicine, purtroppo al collasso a causa dei numeri assurdi di ammalati gravi.
    Comunque, prima di decidere per la vaccinazione, credo di essermi documentato sufficientemente, anche su pareri assolutamente contrari, ho poi fatto delle analisi allo scopo di individuare eventuali fattori che mi avrebbero posto particolarmente a rischio di gravi reazioni al vaccino.
    Ma poi, consapevole, ripeto….pienamente consapevole che non è possibile azzerare totalmente rischi di reazioni pericolose o addirittura fatali, ho deciso di affrontare questi rischi e farmi vaccinare, e a breve mi sottoporrò anche alla terza dose, sempre senza forzatura alcuna.
    Del resto, come tu che probabilmente sei molto più istruito e a quanto pare anche informato di me, sull’ argomento, ben saprai, non c’ è un singolo medicinale e tantomeno nessun vaccino, tipo quelli che, fino ad oggi hanno debellato malattie che, in passato, hanno letteralmente flagellato l’ umanità, specie i bambini, non dia avviso nel bugiardino di probabili anche se quanto mai lontane contro indicazioni, anche gravissime.
    Infatti io non nego che tra i milioni di vaccinazioni messe in atto contro il COVID, non ce siano state.
    Purtroppo sì sono verificate, anche mortali, e per me ogni singola vita persa, che la vittima fosse vaccinata o meno, è una tragedia incolmabile.
    Ma penso anche che l’immobilita’ non porti a nulla di buono, quindi, a mio personale parere, il rischio va affrontato o non se ne esce più.
    Perché se è vero che purtroppo ci sono state non poche vittime a causa del vaccino, è anche vero che probabilmente tante vite fragili e meno fragili, avrebbero potuto essere salvate se sottoposte, per tempo, a vaccinazione.
    Facendo poi un accenno a questioni sociali ed economiche, voglio semplicemente ricordare che solo alcuni mesi or sono, il paese era sotto lock down, con gravissime ripercussioni sulla vita di tanta gente, il COVID è stato causa di innumerevoli fallimenti e purtroppo, anche di non pochi suicidi di tanti poveretti che non avevano più possibilità di andare avanti col lavoro e garantire un futuro dignitoso a se stessi e alle proprie famiglie.
    Quindi speriamo che non sia più necessaria questa misure, perché dopo il fallimento del sistema economico c’ è il default dell intero Paese.
    Ciò detto, permettimi di aggiungere che mi meraviglia vedere, non solo da parte tua, ma di tutti coloro che insorgono mediaticamente o peggio, al grido di DITTATURA POLITICO SANITARIA, dal momento che sono decenni e non pochi, che in questo paese ben altri DIRITTI E DIGNITÀ vengono sistematicamente sabotati, giorno per giorno, anno per anno, da ogni governo, di ogni colore.
    Ma gli autori di questo disegno, ripeto, a mio parere di ogni o quasi appartenenza politica, hanno saputo deviare la nostra attenzione, anche la mia, sia ben inteso, con calcio, veline, discoteche per i più giovani e altre misure ad hoc, tra queste una attenta e quanto mai efficace rete di disinformazione, anche adesso, mentre ci si accapiglia tra pro vax e no vax , vengono attuate misure che limano ancor di più la libertà e la decenza di tanti, in massima parte la classe meno abbiente e non inoculando vaccini.
    Forse dovresti rileggerti un po’ di più, quando parli di nazi ecc. ecc. e ricordare chi erano davvero i nazisti e cosa davvero hanno fatto, causando la morte di milioni di persone e quasi riuscendo a portare a termine il sistematico,annientamento di un intero popolo, e forse diresti a te stesso che tale accostamento è quantomeno fuori luogo, perché c’ è ancora qualcuno in vita tra coloro che avevano in dosso un pigiama a righe, la stella giudaica in petto e dei numeri di matricola impressi sulla pelle.
    Nel caso poi, fossi deciso davvero a conoscermi, come dici, io non ho nessun impedimento in merito e te lo dico con spirito del tuto pacifico..
    A tale scopo, dovresti raggiungere la cittadina pugliese di Gioia del colle, magari prima che mi giunga il trasferimento, in particolare la via periferica FEDERICO SECONDO DI SVEVIA, direzione Taranto, ove appena fuori dal centro abitato ha sede una sufficientemente visibile struttura dello Stato, con annesse diciture identificative, insomma non puoi sbagliarti, mi trovi lì.
    Nel caso viaggiassi col treno, potrei venire a prenderti in stazione, così avresti l’occasione di enunciarmi di persona la tua opinioni sull’ argomento, sul sottoscritto e annesse considerazioni.
    Naturalmente spererei che ciò avvenisse con modi civili, per quanto ferma e decisa possa essere tale tua opinione, in caso contrario dovresti assumertene la responsabilità e ogni conseguenza di sorta, ma resto fiducioso sul tuo senso civico.
    Voglio concludere invitandoti a non lasciarti prendere dall’ animosità nei commenti su questa pagina, ove tra argomenti seri, si leggono anche diverse cazzate, comprese le tue.
    Quindi porta pazienza e lasciaci dirne qualcuna anche a noi…fatte ‘ na risata che fa bene al fegato. 😉👋🏻👋🏻

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.