Ergastolo automatico per chi ammazza un poliziotto: la Gran Bretagna dà lezioni di legalità all’Italia

Roma, 25 nov 2021 – E’ IL MINIMO DELLE COSE CHE UNO STATO DEVE GARANTIRE AD UN OPERATORE DI POLIZIA. Ma invece in Italia assistiamo spesso ad un eccesso di criminalizzazione nel caso in cui l’operatore usando gli strumenti difensivi o offensivi (dipende dai punti di vista) messi dallo Stato a sua disposizione, arreca danni fisici al malcapitato! Ma qui ci possiamo collegare anche ad una questione di cultura, dove spesso quando un operatore di polizia viene ucciso c’e’ chi esulta dicendo: uno in meno o cose del genere.  Non e’ raro vedere anche che una parte di persone o politici si schierano con il malcapitato, anziche’ difendere chi difende la nostra serenita’.

SEGUE ARTICOLO DI GIORNALE.
Il governo britannico presenterà una legge per l’ergastolo obbligatorio per chi uccide un poliziotto in servizio. La legge, che prende il nome di ‘Harper’s Law’, è frutto della campagna portata avanti dalla vedova dell’agente di polizia Andrew Harper, appena 28enne, ucciso nell’agosto del 2019 da una banda di adolescenti che stavano fuggendo in auto. Per quel reato, i ragazzi vennero condannati per omicidio colposo. Il ministero della Giustizia ha annunciato oggi l’intento di fare approvare la nuova misura in Inghilterra e in Galles “appena possibile”. Secondo i tempi parlamentari, la legge potrebbe essere approvata entro l’inizio del prossimo anno. L’ARTICOLO COMPLETO LO PUOI LEGGERE SUL SECOLODITALIA.IT, CLICCA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.