RINNOVO CONTRATTO COMPARTO DIFESA E SICUREZZA. Entro Natale la firma?

Roma, 8 dic 2021 – UN CONTRATTO SCADUTO CHE SARA’ FIRMATO A TEMPO SCADUTO! Il 1° gennaio 2022 entriamo nella nuova vigenza del contratto di lavoro triennio 2022 / 2024, e per altri tre anni bisognera’ penare? Ma a distanza di 23 giorni dalla scadenza del vecchio contratto 2019/21 (31.12.2021) ancora viviamo nell’incertezza sulla sua firma. Molto probabilmente la firma arrivera’ a breve, almeno cosi’ ci raccontano. 

Un contratto che rimarra’ quasi sicuramente identico a quello che conosciamo, con poche risorse e poche novita’ per tutti. Gli aumenti conosciuti fino a d oggi variano dai 60 euro per i gradi piu’ bassi ai 112 euro lordi mese per i gradi piu’ alti.Troppo poco se consideriamo che siamo fermi al palo da anni di blocchi e mancati aumenti vari. Un aumento che non coprira’ neanche il costo della vita che verra’.

Domani 13 dicembre si riuniscono invece ancora i Sindacati del Personale Civile dei Ministeri con L’ARAN, per discutere del loro lavoro. Vedremo cosa succedera’ e se ci saranno buone speranze anche per noi militari e poliziotti.

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

10 thoughts on “RINNOVO CONTRATTO COMPARTO DIFESA E SICUREZZA. Entro Natale la firma?”

  1. AHAHAHAHA, entro settembre, entro ottobre, entro novembre, entro inizi dicembre, entro natale. Prossimo passo? Entro Pasqua? xD

  2. Ma lasciate perdere, non vi dannata l’anima – Babbo Natale non é più generoso del governo, ci regalerà la voglia di rinascere con un altro nuovo contratto (2022-24), ma purtroppo si dovranno attendere altri tre anni per ricevere la stessa somma di quello che mancherà a questo contratto.

  3. L’orrore creato dal Decreto 196/95, al giorno d’oggi, nonostante i ripetuti tentativi di correttivi successivi, non ha ancora avuto giustizia. La categoria è intenzionalmente tenuta al guinzaglio, questa è l’evidenza dei fatti.
    Ciò che non è chiaro a tutti è che noi rappresentiamo, nei numeri, la maggioranza di un comparto così importante ed al tempo stesso il motore trainante. Ciò che emerge da tutto ciò è che non siamo rappresentati adeguatamente e chi siede al tavolo ha poco potere contrattuale.

  4. È sempre la solita solfa!!!
    Che pena, dopo aver servito questo Stato per oltre 38 anni mi accorgo che al peggio non c’è mai fine!!!
    VERGOGNA!!!

  5. La CGIL sciopera oggi, dov’era ieri?
    Si discute di un misero rinnovo contrattuale tralasciando l’aspetto voci accessorie come il lavoro notturno, maggiorazioni per i servizi esterni ed eventuali benefict ai turnisti delle centrali operative. Questi sono i veri temi da affrontare e non innalzare il tetto del pasto fuori sede che seppur di rispetto lo ritengo in coda agli atri. Si guarda la scarpa ed il calzino abbinato e si trascurano i veri problemi. Inutile aggiungere altro. Sapete già tutto.

  6. COSIGLIO …MANDATE TUTTI A CAGARE …..NIENTE EDUCAZIONE E RISPETTO…..PAGARE CON LA STESSA MONETA……ALZATEVI E ANDATEVENE SENZA FIRMARE….SE FIRMATE SIETE COMPLICI………OGNUNO LE SUE RESPOSABILITA’…CERTO è CHE SE FIRMATE A CALCI NELLE PALLE PRENDEREMO VOI INVECE DI LORO….

  7. Ho servito lo stato per quasi 30 anni ne ho viste di cotte e di crude. Non voglio lasciare nessun commento in merito altrimenti sarei poco educato nei confronti di chi governa questo paese (Italia) Ma una cosa la voglio dire sono schifato………….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.