Vaccino – Nasce il popolo “No Booster”, gli scettici che rifiutano la terza dose

Roma, 10 dic 2021 – Un italiano su tre è dubbioso (33%), mentre uno su dieci si dichiara apertamente contrario e addirittura il 30% sostiene che la terza dose non è necessaria.

″Richiamo? No, grazie”. Mentre il Governo accelera con le terze dosi per fronteggiare la quarta ondata e non farsi trovare impreparato davanti a Omicron che si diffonde nel mondo, nascono i “No Booster”: fetta di popolazione che di sottoporsi alla terza iniezione anti-Covid nel giro di cinque mesi (o più) proprio non ne ha intenzione.

Gli “scettici” del richiamo sono animati da motivazioni diverse ma affini. Si va da chi teme una reazione più forte rispetto alle prime due, passando per chi giudica il booster superfluo, fino a quelli che si dichiarano stanchi della pandemia e ormai privi di fiducia in esperti e autorità. E così, all’unisono, decretano: “Noi la terza dose non la facciamo”.

Basta fare un giro sui social network per trovare messaggi di vaccinati che si dichiarano riluttanti al richiamo. “Non lo farò! Sono stata male con le prime due dosi e ho avuto aggravamento dell’asma, ma tanto non c’è correlazione.

Se avrò dubbi farò un tampone”, scrive un utente. Qualcun altro racconta: “Sono vaccinato e il Green pass lo uso solo per il lavoro (e già lo trovo umiliante). Ristoranti e bar mi hanno perso come cliente. Non farò la terza dose. Voglio la promozione a No Vax. Non voglio avere nulla in comune con chi discrimina una parte della popolazione”.

CONTINUA A LEGGERE huffingtonpost.it>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

7 thoughts on “Vaccino – Nasce il popolo “No Booster”, gli scettici che rifiutano la terza dose”

  1. Possibile che non si legga da nessuna parte che basta un semplice esame del sangue per fugare ogni dubbio: se il risultato segna un numero di anticorpi basso (IGg), si dovrebbe rifare il richiamo.
    Altrimenti NON serve!!!!

  2. Perché i politici rendono obbligatorio il vaccino agli altri e non anche a loro stessi in parlamento? Non sono lavoratori come gli altri e fanno assembramento? Che dessero l esempio e poi perché loro per accedere hanno il tampone gratuito me tre i cittadini devono pagarselo?

  3. I politici non sono catalogati come lavoratori. Sono cariche elettive e non hanno un contratto di lavoro. E poi lavorano? Molti fanno solo la presenza.

  4. Puoi fare tutti gli esami per verificare gli anticorpi bassi o alti il vaccino e’ cmq obbligatorio a prescindere specialmente per le categorie e i lavoratori che sono costretti a farlo, quindi non serve ad una minkiam fare gli accertamenti per anticorpi perche’ non potete decidere voi: Il serve o non serve collegato agli anticorpi non e’ una scelta dato che cmq per legge dovete fare anche la terza dose alla scadenza dei 5 mesi dopo l’ultima dose o la malattia. Elo stesso varra’ per le dosi annuali o semestrali che nei prossimi mesi dovrete obbligatoriamente fare per poter lavorare se non addirittura uscire di casa.

  5. “Per forza e per ragione”. In Italia il vaccino non è obbligatorio, sono tutti quei protagonisti del main stream che, da veri delinquenti quali sono, stanno cercando di farlo credere a tutto il popolo italiano. Come quando dicono che chi non ha il super-greenpass non può andare al bar o a fare la spesa. Il problema è che fino ad ora hanno convinto il 90% degli italiani, menomale che qualcuno si sta risvegliando..

  6. Cmqsia se vuoi avere il super green pass il vaccino lo devi fare compreso il rinforzino e i futuri richiami annuali se va bene oppure ogni 6/9 mesi nella peggiore delle ipotesi. Altrimenti non lavori e non esci di casa quindi e’ cmq obbligatorio spintaneamente e non esistono pareri o opinioni sulle analisi degli anticorpi che non ti impediranno di non farlo a tua scelta perche’ sui grandi numeri non puoi valutare le singole posizioni e quindi tutti lo dovranno fare il richiamo annuale indipendentemente dagli anticorpi presenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.