Vaccini, Brunetta da Figliuolo: “La Repubblica deve dirvi grazie, un modello per tutta la Pubblica amministrazione” / Stiamo restituendo l’orgoglio e l’onore di essere un dipendente pubblico”

Gen. C.A. Figliuolo
Ministro PA Renato BRUNETTA

Roma, 22 dic 2021 – L’ELOGIO DEL MINISTRO DELLA PA RENATO BRUNETTA AL GENERALE FIGLIUOLO. Ho trovato nella vostra attività ciò che io volevo realizzare nell’intera Pubblica amministrazione. Tutta la Pa deve essere così: ospedali, scuole, tribunali, carceri. 

“Non si è mai vaccinata un’intera popolazione in così poco tempo nella storia dell’umanità. E l’Italia ha il palmares della quantità e della qualità della campagna vaccinale. Un primato che ci dobbiamo attaccare al petto come una medaglia in tutte le sedi. Ho voluto ringraziare il generale Figliuolo perché ha svolto un compito difficilissimo con efficienza, gentilezza e cortesia, senza mai una polemica, senza una lite. La Repubblica deve dirgli grazie”. Lo ha detto il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, in visita stamane per gli auguri di Natale alla struttura commissariale guidata dal generale Francesco Paolo Figliuolo.

“Efficienza, gentilezza, cortesia – ha continuato il ministro – sono le qualità che hanno toccato con mano gli italiani nei centri vaccinali. Ho trovato nella vostra attività ciò che io volevo realizzare nell’intera Pubblica amministrazione. Tutta la Pa deve essere così: ospedali, scuole, tribunali, carceri. Mai più la faccia feroce o annoiata o seccata. Il nostro lavoro è il più bello del mondo. Non lavoriamo per noi, ma per gli altri. Questo è il servitore pubblico: pensare all’interesse comune. Con questo spirito ho condotto la riforma della Pubblica amministrazione, dai concorsi alle nuove carriere, fino ai rinnovi contrattuali. Ieri abbiamo raggiunto la preintesa per il comparto funzioni centrali, apripista per gli altri. Continuano serrate al Dipartimento della funzione pubblica le trattative per il comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico”.

“Orgoglio e onore per tutti, dalla guardia carceraria al generale, dalla maestra d’asilo all’infermiere, al medico, al professore”, ha concluso Brunetta. “Stiamo restituendo l’orgoglio e l’onore di essere un dipendente pubblico. Stiamo reclutando centinaia di migliaia di giovani, formati, preparati. In cinque anni ne entrerà nella Pa quasi un milione. Stiamo completando il reclutamento di 1.000 esperti per le Regioni, dedicati al Pnrr. Abbiamo una nuova piattaforma dedicata, inPA, sul modello LinkedIn. Questo è quello che stiamo facendo. Draghi ha cambiato il volto del Governo italiano, Figliuolo ha cambiato il volto del modo pubblico di affrontare la pandemia. Io voglio copiare da voi. Continuate così”. Dal portale web della Funzione Pubblica.it

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.