CONTRATTO LAVORO TRIENNIO 2019/2021. Comunicato COCER Sezione Carabinieri

Roma, 23 dic 2021 – Il Co.Ce.R. Carabinieri dopo numerose e complesse trattative che si sono susseguite in questi ultimi mesi, comunque contrassegnati dalle incertezze dovute alla pandemia, annuncia la firma del contratto di lavoro a favore del Comparto Difesa e Sicurezza, che si completa con norme contenute nella legge di bilancio in approvazione riportanti un pacchetto di misure tese a valorizzare la specificità riconosciuta nel 2010 e mai concretizzatasi con apporti economici.    

Un pacchetto di risorse finanziarie sicuramente non del tutto soddisfacenti, che collegato alle ulteriore misure, peraltro richieste come condizioni pregiudizievoli da questo Organismo di Rappresentanza al pari delle altre parti sociali, ci consente di poter affermare che l’obiettivo raggiunto sul tavolo della negoziazione ha ottenuto risultati attesi da almeno venti anni. Risultati che verrà lascito in eredità alle future Organizzazioni tra Militari a Carattere Sindacale.      

L’importante novità di questa contrattazione è stata quella di riuscire ad incrementare, dopo decenni, alcune indennità accessorie e crearne delle nuove; tra queste siamo orgogliosi di annunciare “L’INDENNITÀ DEL CONTROLLO DEL TERRITORIO DELLE FORZE DI POLIZIA NELL’ARCO DELLE ORE SERALI E NOTTURNE” che rappresenta un fondamentale riconoscimento a quel personale impegnato nei servizi preventivi – emolumento questo, esteso anche al personale impiegato presso le Centrali Operative (un consistente impegno di spesa assunto dal Governo che verrà finanziato annualmente in relazione alle esigenze operative con apposito DPCM il cui eventuale avanzo economico sarà destinato, in via prioritaria, alla corresponsione del lavoro straordinario mentre, ulteriori rimanenze,  all’incremento del FESI Fondo Efficienza Servizi Istituzionali).    

Altre rilevanti novità, l’introduzione di polizze assicurative per la tutela legale e la copertura della responsabilità civile nell’espletamento del servizio, di norme ulteriori per la tutela della genitorialità, sulle licenze solidali, sulla violenza di genere ecc ecc.

La firma del contratto da parte del Co.Ce.R. Carabinieri, sebbene non del tutto corrispondente alle legittime aspettative del personale, è l’epilogo di forti confronti, rivendicazioni e accordi tra parti Sociali, Funzione Pubblica e Autorità politiche di riferimento proseguiti sino alla tarda serata di ieri; un accordo che, tra le altre cose, non poteva non tener conto di un risultato storico riguardante le specifiche misure previdenziali che, attraverso un importante stanziamento di fondi in legge di bilancio, permetteranno una progressiva perequazione del trattamento pensionistico agli appartenenti all’intero comparto.

Inoltre, il Governo  si impegna ad istituire, entro il mese di gennaio 2022, un tavolo tecnico finalizzato alla definizione di criteri normativi omogenei per le procedure di attribuzione e corresponsione dello straordinario per il personale delle Forze di Polizia e delle Forze Armate secondo i principi di efficacia, efficienza e rigore nella gestione delle risorse impiegate. 

Seguirà un documento tecnico che illustrerà dettagliatamente l’intero impiantivo normo/contrattuale.

Il Co.Ce.R. Augura a tutti gli uomini e donne Carabinieri ed ai loro cari BUONE FESTE

Roma 23.12.2021

                                                                                                            Il Co.Ce.R. Carabinieri

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.