Ordigni inesplosi. Gli artificieri dell’Esercito Italiano protagonisti della sicurezza in Calabria

Roma, 18 gen 2022 – Nei giorni scorsi, a Reggio Calabria, nell’area dell’ex Caserma “Cantaffio”, i militari della Caserma “E. Manes” di Castrovillari, guidati dal Capitano Antonio Gagliardi, hanno disinnescato una munizione bellica inesplosa rinvenuta nell’area sopra citata.

Attivati dalla Prefettura, gli specialisti dell’Esercito hanno identificato nell’oggetto una granata esplosiva antiaerea da 88mm tedesca, triste souvenir dell’ultimo conflitto.

Gli artificieri del 21° Reggimento Genio hanno subito messo in sicurezza, rimosso l’ordigno e trasportatolo per il brillamento finale nell’alveo del torrente Scaccioti dove il tritolo contenuto, anche se molto datato, ha reagito regolarmente, detonando in assoluta sicurezza.

L’Esercito Italiano – con l’impegno quotidiano sul territorio nazionale nel settore della bonifica dei residuati bellici e nel contrasto al Covid-19, con la creazione di poli vaccinali, come quello della Caserma “Manes”, è sempre presente nel supporto alla popolazione ed al territorio.
red.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.