CONFERMA DEL PDR E FORSE ANCHE DEL GOVERNO ATTUALMENTE IN CARICA. Piaccia o non piaccia questa e’ la scelta del Parlamento (anche se forse molti Italiani si aspettavano uno scenario diverso).

Roma, 30 gen 2022 – La democrazia e’ fatta di numeri e alleanze. E i numeri e alleanze hanno fatto la scelta di riconfermare il Capo  dello Stato Sergio Mattarella e di conseguenza sicuramente anche il Governo Draghi e il Ministro della Difesa GUERINI, con riserva di qualche piccolo rimpasto di qualche Ministro che si dimette o che viene chiesto il cambio dai partiti di appartenenza.

Per noi che lavoriamo nella Difesa puo’ essere una risorsa poiche’ da qui ad un anno (la prossima primavera 2023 ci saranno anche le tanto attese elezioni politiche, che lo ricordiamo – per i molti distratti sul funzionamento – avvengono per Legge ogni 5 anni, oppure anche prima ma solo se non si trova una maggioranza politica in Parlamento, ci sono molte cose alla brace che ci riguardano,

– dalla perequazione pensionistica per un conteggio migliorativo sul rateo pensione; all’applicazione del contratto di lavoro 2019/21;

– all’avvio – si spera – del prossimo contratto 2022/24;

– all’applicazione della riforma fiscale in busta paga;

– alla riforma delle ff.aa. nella parte in cui si prevede il ricambio generazionale del personale;

– il varo della la legge sui sindacati militari;

– la decisione sulla fine o meno della rappresentanza militare

e molte altre cose che ci interessano.

Piaccia o non piaccia, questa e’ la democrazia dei numeri attribuiti dai Cittadini votanti, questa e’ la nostra piccola ma grande Italia.

 

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.