Servizi segreti, per gli ex 007 stop ai lavori con l’estero: le nuove regole

Roma, 14 feb 2022 – Un decreto, in scrittura già prima della candidatura di Elisabetta Belloni al Quirinale, vieta ai dirigenti dei Servizi segreti e ai loro vice di svolgere attività lavorative per soggetti pubblici e privati esteri nei tre anni successivi alla fine del mandato. Ecco cosa prevede e il dibattito che lo ha preceduto.

La candidatura di Elisabetta Belloni, direttrice del Dis,, dallo scorso maggio 2021, al Quirinale ha provocato non poche polemiche. Il ministro della Difesa Lorenzo Guerini aveva, infatti, dichiarato che non si sarebbe dovuto inserire il nome del capo del Dis nella rosa per il Quirinale perché bisogna tenere presente della delicatezza del suo ruolo e non si possono tenere in fibrillazione gli apparati della sicurezza.

Le parole del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e Autorità delegata per la Sicurezza, Franco Gabrielli, in merito alla vicenda: “Ho seguito la vicenda in presa diretta. Belloni, da grande servitrice dello Stato ha vissuto con fastidio e preoccupazione tutto questo. Lei mi ha informato subito e io ho seguito passo passo. Sono state veicolate notizie di incontri, quando lei non era neppure a Roma.

Lei è stata una vittima di questa vicenda e ora bisogna imparare dagli errori, commessi a volte in buona fede e con le migliori intenzioni: alcuni soggetti e alcune istituzioni devono essere messe al riparo. O hai la certezza che venga eletta oppure si arrecano danni alla persona e alle istituzioni che bisogna salvaguardare”. E ci ha tenuto a puntualizzare che la fiducia da parte sue e di Draghi resta intatta e che “non si può giocare intorno a una persona che rappresenta le istituzioni”.

Cosa prevede il decreto…..

CONTINUA A LEGGERE agendadigitale.eu>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.