GIUDICE MILITARE E TAR LAZIO IMPALLINANO GLI OBBLIGHI VACCINALI – 26 MILITARI SOSPESI RIAMMESSI IN SERVIZIO

Roma, 16 feb 2022 – Risalgono ad appena una decina di giorni fa i tre provvedimenti gemelli emessi dal Tar del Lazio che avevano imposto il reintegro dello stipendio ad altrettanti appartenenti alle forze dell’ordine nonostante le mancate vaccinazioni, chiamando in causa il principio costituzionale del diritto alla retribuzione.

Arrivano ora due nuove importanti pronunce che impallinano gli obblighi vaccinali come requisito per svolgere l’attività lavorativa. Si tratta di un decreto del Tar lazio che riammette al lavoro 26 militari sospesi e dell’ordinanza di un giudice militare di Napoli che interviene su un caso piuttosto complesso e rimette il tutto alla Corte Costituzionale.

L’altra ordinanza è stata emessa da un giudice militare di Napoli e riguarda un ufficiale dell’Aereonautica Militare, rimandando il caso al giudizio della Corte Costituzionale. In questo caso il magistrato articola dettagliatamente i propri dubbi sulla costituzionalità degli obblighi vaccinali.

La questione è giuridicamente complessa perchè riguarda un ufficiale che lo scorso settembre avrebbe dovuto partecipare a una missione all’estero ma per farlo doveva sottoporsi alla vaccinazione. Per essersi rifiutato il militare era stato denunciato per “disobbedienza aggravata all’ordine impartito”.

GUARDA IL VIDEO E CONTINUA A LEGGERE SU byoblu.com>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.