L’avvertimento della Russia: “Svezia e Finlandia non entrino nella Nato”

Roma, 26 feb 2022 – La Russia ha lanciato un importante avvertimento al blocco occidentale: nel caso in cui Finlandia o Svezia dovessero aderire alla Nato, Mosca reagirà con una seria risposta. Una risposta non meglio specificata, certo, ma che non lascia presagire niente di buono. Soprattutto alla luce di quanto sta avvenendo in Ucraina, dove l’esercito russo ha ormai assediato Kiev e chiesto al presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, di deporre le armi.

Il presidente russo, Vladimir Putin, ha lanciato un appello ai militari ucraini perché “prendano il potere” a Kiev, rovesciando il presidente Volodymyr Zelensky e il suo entourage, che ha definito “banda di neo-nazisti e drogati”. “Prendete il potere nelle vostre mani. Mi sembra che sarà più facile negoziare tra noi”, ha detto Putin all’esercito ucraino in un intervento trasmesso dalla televisione russa.

Da quanto lascia intendere Mosca, Putin sarebbe pronto a iniziare negoziati solo se la controparte accetta questo principio. Qui entrano in gioco anche Svezia e Finlandia, altre due nazioni che, come l’Ucraina, sono situate in posizioni geografiche strategiche, a ridosso della Russia. È per questo che il governo russo non ha alcuna intenzione di assistere all’avvicinamento di Stoccolma ed Helsinki alla Nato.

CONTINUA A LEGGERE>>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.