Mattarella nominerà un civile (dalle fila Pd) Segretario del Consiglio Supremo di Difesa. L’ira dei generali

Roma, 26 feb 2022 – Dal giornale secoloditalia.it – Francesco Saverio Garofani sarà nominato Segretario del Consiglio supremo di Difesa. Un incarico da sempre riservato ai militari. Il Capo dello Stato Mattarella ha deciso di “rompere” con la  tradizione nominando un civile, non solo, ma si tratta di una nomina politica destinata a far discutere. Garofani è un ex parlamentare del Pd e già suo collaboratore. L’ufficio che decide la strategia nazionale in termini di difesa finora è sempre stato  affidato ad alti ufficiali delle forze armate. L’ARTICOLO COMPLETO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

One thought on “Mattarella nominerà un civile (dalle fila Pd) Segretario del Consiglio Supremo di Difesa. L’ira dei generali”

  1. Mossa perfetta in questo periodo…un ulteriore gesto di debolezza…mentre in Europa la prepotenza di Putin schiaccia letteralmente sotto i cingoli dei suoi blindati e le esplosioni dei suoi missili, le legittime aspirazioni di libertà e democrazia del Popolo Ukraino.
    Debolezza e codardia della politica nazionale, nel mezzo di altrettanta debolezza e codardia dell’ Unione europea e purtroppo anche della Nato.
    Le vuote parole di appello alla pace, da parte di tutti i nostri vertici politici, prive della determinazione ad agire a difesa di un Popolo libero e coraggioso, che combatte contro un invasore spietato e sanguinario, sono l’evidenza dell’incapacità dell’ Occidente e purtroppo anche del nostro Paese, a battersi per valori di cui, a chiacchiere e falsi proclami si sono sempre retti ad inesistente baluardo e ahimè se ne sta dimostrando complice anche il Presidente Mattarella, Pertini avrebbe avuto una reazione ben diversa, senza alcun timore di agire contro corrente.
    A quanto pare la libertà e il diritto all’ autodeterminazione democratica del coraggiosissimo Popolo Ukraino vengono sacrificare agli interessi economici dell’imprenditoria occidentale e delle banche, che dominano da troppo tempo ormai, soprattutto tra le poltrone del parlamento europeo.
    Tale scelta va chiaramente in codesta direzione.
    In questi giorni è davvero difficile restare orgogliosi di appartenere all’occidente, all’ Unione europea, alla NATO, e purtroppo anche all’ Italia, ma mi sforzo di farlo per onorare coloro che hanno dato la vita per la libertà di tutti, la nostra compresa.
    Presidente Mattarella…che delusione ci sta dando!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.