SOGGIORNI ESTIVI. DISAGI E POCA TRASPARENZA NELLA NUOVA MODALITÀ DI PRONOTAZIONE

Roma, 3 mag 2022 – Con il ritorno alla normalità e l’arrivo della stagione estiva, lo Stato Maggiore Esercito ha pubblicato qualche giorno fa le nuove modalità di prenotazione per i soggiorni estivi. Purtroppo è stato subito chiaro il nocumento che ha colpito il personale dell’Esercito, ritrovatosi fin dalle prime ore dall’attivazione del servizio, a doversi interfacciare con una “macchina” ingolfata. A seguito infatti delle molte segnalazioni giunte a questa O.S. il SIAMO Esercito ha ritenuto necessario evidenziare alcune criticità nelle procedure di prenotazione.

Comprendendo ed apprezzando lo sforzo messo in campo dallo Stato Maggiore Esercito e nella considerazione che tali modalità “emergenziali” siano state poste in essere al solo scopo di permettere al personale di poter fruire dei predetti soggiorni durante l’emergenza pandemica da Sars-Cov-2, è stato necessario rappresentare una grave carenza di trattamento e trasparenza nelle nuove procedure adottate, difatti pare che la doppia modalità di accesso al servizio, telefonica e via mail, abbia creato non poche perplessità tra il personale che si è visto rispondere solo dopo interminabili attese telefoniche e solo dopo alcuni giorni per la modalità via mail.

È inoltre doveroso segnalare che l’attuale modalità, disposta in via “emergenziale”, non riconosce alcun criterio di priorità o posti riservati a personale con disabilità o con familiari in stato di disabilità.

Si è chiesto inoltre di valutare, la creazione di graduatorie che, tra i vari parametri, tengano anche conto dell’ISEE, lampante infatti, che nonostante l’utilizzo dei predetti soggiorni sia da garantire con priorità per TUTTO il personale militare attualmente in servizio, sia necessario accettare che una eventuale esclusione dalle predette graduatorie di merito, sia meno gravoso per il personale avente un maggior reddito e che pertanto tali soggiorni possano essere maggiormente utili al personale avente reddito più basso.

In tale contesto pertanto, in ultima approssimazione, si chiede al fine di garantire il principio di trasparenza della pubblica amministrazione, il ritorno alla normale procedura di prenotazione, quanto prima possibile, con la relativa pubblicazione delle graduatorie e contestualmente si è provveduto a chiedere l’apertura di un tavolo tecnico tra lo Stato Maggiore Esercito e le Organizzazioni Sindacali al fine di valutare un aggiornamento delle percentuali di suddivisione per categoria dei posti disponibili più aderente all’attuale percentuale di forza organica all’interno della Forza Armata, al fine di rendere più equo il canone di distribuzione

SIAMO Esercito: la tua scelta, la nostra forza!
SIAMO Sempre al tuo fianco!

IL DIRETTIVO NAZIONALE
S.I.A.M.O. ESERCITO

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.