134 GIORNI CHE IL CONTRATTO E’ STATO FIRMATO DALLE PARTI SOCIALI E GOVERNO. Ad oggi si naviga ancora nel buio della burocrazia

Roma, 6 mag 2022 – MILITARI E POLIZIOTTI ANCORA SENZA AUMENTI. Si tratta del contratto triennale 2019/21, scaduto il 31.12.2021, e controfirmato il 23-12-2021 ma ancora non applicato in busta paga. Oltre agli aumenti stipendiali devono essere corrisposti gli arretrati economici spettanti, che ammontano ormai ad oltre 1.000 euro netti.

Mentre il netto dell’aumento in busta paga mensile non ci ripaga neanche degli aumenti del costo della vita subiti in questo periodo. Tanto e’ che il Governo e’ intervenuto con la concessione di un bonus una tantum di 200 euro per i redditi fino a 35 mila euro lordi annui.

Ma tornando al contratto scaduto 2019/21, si attende la sua pubblicazione in gazzetta ufficiale, avendo superato tutti i controlli burocratici e firmato anche dal Presidente della Repubblica il 20-4-2022. Pubblicarlo in Gazzetta Ufficiale ci vorrebbe poco, ma a distanza di 16 giorni ancora si naviga nel buio dell’attesa!

Un contratto ancora da ricevere mentre e’ gia’ scaduto il nuovo 2022/24, ovviamente.

 

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

4 thoughts on “134 GIORNI CHE IL CONTRATTO E’ STATO FIRMATO DALLE PARTI SOCIALI E GOVERNO. Ad oggi si naviga ancora nel buio della burocrazia”

  1. Quello che fa maggiormente rabbia, è che quando si tratta di dare aumenti agli ufficiali o ai dirigenti, non vi sono mai state lungaggini o problemi nella elargizione dei soldi. È semplicemente vergognoso tutto ciò.

  2. Mi meraviglio ancora del ruolo che noi rivestiamo e da come lo Stato ci considera….praticamente siamo dei burattini….dei soldatini…usati quando serviamo…a parole elogiati….e poi nei fatti concreti….ecco la verità …contratti ridicoli blocco dei stipendi di 10 anni…e mai recuperati….e la classe dirigente…invece non ha perso nulla anzi ha guadagnato ancora a nostro discapito…usando ancora i nostri fondi…e con modo intimidatorio ci tiene a freno..per non farci reagire….non so quanto potrà durare….la certezza è che prima o poi imploderà questa platea…e i responsabili ….dovranno pagare…e ci rimetteremo ancora una volta noi….paghiamo per i sbagli dei nostri politici appoggiati dai nostri dirigenti

  3. Notizie che non fanno più scalpore…inutile pubblicarle, tutti hanno capito come fare:-)

  4. Non bastano sei anni di blocco contratti ed il passaggio da contratto biennale a triennale, ora abbiamo visto anche la doppia vacanza contrattuale, chissà cos’altro dovremo vedere….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.