Washington, vertice Biden-Draghi: il premier porta “in dote” più soldati italiani e più armi a Kiev

Roma, 10 mag 2022 – L’ITALIA IN PRIMA FILA CONTRO L’INVASIONE RUSSA E AL FIANCO DELL’UCRAINA. Un legame storico che lega l’Italia agli Stati Uniti d’America e viceversa. Dalla liberazione dell’Italia dal nazi-fascismo durante la seconda guerra mondiale, passando poi ai grossi aiuti economici per la ricostruzione dell’Italia.

Segue articolo di tgcom24.mediaset.it
Più soldati italiani
da schierare sul fianco est dei Paesi Nato, più armi a Kiev, un’accelerata per sganciare l’Italia dalla dipendenza dal gas russo.

Saranno queste tre le priorità in agenda nel colloquio in programma a Washington tra

Mario Draghi e Joe Biden.

. Da parte sua, il premier italiano ribadirà la linea già chiarita una settimana fa al Parlamento europeo: sì a sanzioni e armi a Kiev, con un impegno a schierare altri soldati a est della Nato, no all’escalation della guerra in vista di un cessate il fuoco e dell’apertura di negoziati credibili. L’ARTICOLO COMPLETO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.