LA LEGGE SUI SINDACATI MILITARI. Da oggi piu’ dirittti e piu’ tutele per i militari? Neanche per sogno. E vediamo anche il perche’.

Roma, 14 mag 2022 – di Luca Marco Comellini. (Articolo ripreso dalla sua pagina facebook). I Grillini continuano a compiacersi per aver fatto approvare quella p****** di legge che di fatto nega i diritti sindacali ai militari e che tra qualche giorno, il 27 maggio, entrerà in vigore con buona pace del diritto e dei diritti e alla faccia della Corte costituzionale che nel 2018 ha pronunciato la nota Sentenza 120.
Quanta piaggeria e tracotanza traspare dalle loro dichiarazioni, quasi a voler ricordare ancora una volta ai generali come siano stati bravi a mettere in pratica i suggerimenti a loro dispensati con non poca arroganza nel corso delle audizioni parlamentari (Sic!).
Solo per fare un esempio di quanto poco abbiano capito, o voluto capire, loro e anche tutti gli altri parlamentari, del contenuto della sentenza della Corte costituzionale laddove, seppure con alcune limitazioni nelle materie di competenza, i giudici sancivano il diritto costituzionale di tutti i “militari” a costituire associazioni professionali a carattere sindacale basti, all’attento lettore, considerare che sebbene i giudici non abbiamo inteso fare alcuna distinzione tra le varie categorie di militari -infatti a mente dell’Art. 880 del decreto legislativo 66/2010 anche il personale della riserva e in congedo è sempre militare come pure quello in ausiliaria – l’articolo 1 , c. 2 della legge in parola dispone che “2. Il diritto di libera organizzazione sindacale, di cui all’articolo 39 della Costituzione, è esercitato dagli appartenenti alle Forze armate e alle Forze di polizia a ordinamento militare, con esclusione del personale della riserva e in congedo, nel rispetto dei doveri e dei princìpi previsti dall’articolo 52 della Costituzione.”. L’ARTICOLO COMPLETO CONTINUA SULLA PAGINA FACEBOOK DI LUCA MARCO COMELLINI, CLICCA QUI >>>
.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.