USMIA: Ricalcolo del trattamento pensionistico al termine del periodo trascorso in ausiliaria

Roma, 21 mag 2022 – USMIA esprime viva soddisfazione per il lavoro svolto dagli Stati Maggiori, dalla Rappresentanza Militare e dalla Direzione Generale delle Previdenza Militare che ha, recentemente, consentito di risolvere una situazione aberrante, configuratasi ai danni di coloro che al termine del periodo di servizio erano stati posti nella categoria dell’Ausiliaria.

A tali militari, Ufficiali e Sottufficiali, viene, infatti, puntualmente trattenuto il contributo previdenziale nella misura dell’8,80% sui pertinenti assegni di trattamento economico per l’intero periodo di permanenza nella suddetta posizione giuridica, nel mentre, l’Amministrazione della Difesa, in qualità di Datore di lavoro, non prevedeva il contestuale versamento all’INPS della percentuale contributiva di propria competenza (pari al 24,20%), né valorizzava, all’atto del transito dei militari nella posizione della Riserva, il montante contributivo accantonato pressoché da tutti gli aventi causa, considerato che il personale in questione, nell’attuale fase di fuoriuscita dal servizio, è ormai assoggettato ad un sistema di calcolo di tipo misto (“pro rata” a partire dall’1.1.2012 o “misto” con calcolo contributivo a partire dal 1.1.1996). LA LETTERA CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.