IL SIULM PRESENTERÀ IL RICORSO PER LA MANCATA ATTIVAZIONE DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

Roma, 9 giu 2022 – SIULM. Come noto, due recentissime sentenze del TAR Basilicata e del TAR Lazio, hanno stabilito l’inammissibilità del ricorso presentato dai singoli appartenenti alle Forze Armate e Forze di polizia. I giudici amministrativi non sono entrati nel merito del danno subito dalla mancata attivazione della previdenza complementare, come riconosciuto dalla sentenza n. 207/2020 della Corte dei Conti Puglia.

In particolare, l’inammissibilità dei ricorsi presentati si basa sulla carenza di legittimazione, perché il sistema di previdenza complementare è devoluto integralmente alle procedure di negoziazione e di concertazione, pertanto la tutela dei singoli doveva passare necessariamente attraverso le rappresentanze militari prima e le organizzazioni sindacali oggi. Concertazione e negoziazione, ricordiamo, mai avviata dal 1996. Risulta inverosimile questo rimbalzo di responsabilità, nomine di commissari e di sentenze che tutto hanno fatto tranne che tutelare i lavoratori militari.
Sulla base di questo nuovo orientamento giurisprudenziale, è intendimento del SIULM, in qualità di Associazione Sindacale riconosciuta, tutelare gli interessi dei propri iscritti.
Pertanto IL SIULM PRESENTERA’ RICORSO.

Il SIULM ritiene doveroso richiedere il risarcimento per il danno ricevuto dal mancato avvio dei fondi pensione, è dal 1996 che il personale attende giustizia e la nostra organizzazione sindacale non ha alcuna intenzione di fermarsi, quindi, in collaborazione con lo studio legale Tedeschi proseguiremo con tale azione depositando il ricorso nel mese di luglio. Lo studio legale Tedeschi ha dimostrato ancora una volta la serietà che lo contraddistingue da sempre e si accollerà eventuali spese di soccombenza in primo grado.
Per quanto sopra il SIULM continuerà a tutelare tutti i suoi iscritti ai quali non è chiesta alcuna ulteriore incombenza tranne quella di garantire costanza di iscrizione al sindacato, invece chiunque volesse ancora aderire al ricorso proposto potrà farlo dopo essersi iscritto al SIULM.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

3 thoughts on “IL SIULM PRESENTERÀ IL RICORSO PER LA MANCATA ATTIVAZIONE DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE”

  1. Quindi, nonostante abbiamo ragione al 100%, dobbiamo lottare per poter vedere un diritto riconosciuto. VIVA L’ITALIA E QUI MI FERMO PER NON ROVINARMI LA GIORNATA.

  2. E uno schifo, anche con l ‘articolo 54 che poi e stato riconosciuto ,ma non retrattivo

  3. Che vi meravigliate, quando pare a loro per lo stato siamo indispensabili ma su diritti acquisiti con molta calma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.