CODA CONTRATTUALE 2019/21. MANCATA APERTURA CONCERTAZIONE SU PREVIDENZA. Di Antonello CIAVARELLI

Roma, 15 giu 2022 – Antonello CIAVARELLI, Delegato CO.CE.R. M.M. – GUARDIA COSTIERA. Il ministro della funzione pubblica al momento della sottoscrizione dello schema di concertazione 2019-2021 si era impegnato “solennemente” con tutti i rappresentanti ad aprire al più presto un tavolo negoziale per armonizzare l’istituto dello straordinario nell’ambito della sicurezza e difesa. Ad oggi il nulla all’orizzonte.

Antonello CIAVARELLI, Delegato CO.CE.R. M.M. – GUARDIA COSTIERA.

È altresi inspiegabile la mancata apertura della concertazione sulla previdenza nonostante gli stanziamenti nella scorsa legge di bilancio.

Tra qualche anno si andrà in pensione con il 60% dell’ultima retribuzione se con immediatezza non si troveranno soluzioni condivise. Antonello Ciavarelli,


Stato Maggiore della Difesa
Consiglio Centrale della Rappresentanza
Comparto Difesa

Delibera Nr. 80/XII in data 15 giugno 2022

OGGETTO: Coda contrattuale e relativo comunicato stampa.

Visto il D.Lgs 195/95;

Visto l’articolo 19 della Legge 183/2010;

DELIBERA

  1. Di chiedere al Ministro della Funzione Pubblica:
    1. L’apertura del tavolo concertativo sull’armonizzazione degli straordinari previsto alla sottoscrizione del rinnovo contrattuale per il mese di Gennaio 2022
    2. L’apertura del tavolo concertativo sulla Previdenza, necessario per definire l’impiego dei fondi previsti in Legge di Bilancio
    3. L’apertura della area negoziale per il personale dirigente, anche allo scopo di estendere a tutti i militari gli effetti del contratto sottoscritto il 23 dicembre u.s.
  1. Di chiedere un urgente incontro con il Sig. Ministro della Difesa in merito alla riforma delle casse previdenziali ed i restanti argomenti citati nel comunicato stampa.
  2. Di approvare l’annesso comunicato stampa;
  3. Di inviare la presente delibera a stralcio del verbale al Ministro della Difesa, al Ministro per la Funzione Pubblica e alle Agenzie di stampa.

La presente delibera è approvata all’unanimità.


Consiglio Centrale di Rappresentanza dei Militari
Comparto Difesa

———-=====ooOoo=====———-

COMUNICATO STAMPA

 

PROMESSE NON MANTENUTE! INCONTRO URGENTE CON IL MINISTRO DELLA DIFESA.

L’ATTIVITÀ NEGOZIALE NON SI E’ CONCLUSA IL 23 DICEMBRE 2021 CON LA SOTTOSCRIZONE DEL PROVVEDIMENTO PER LA STAGIONE CONTRATTUALE 2019/2021. IL COMPARTO DIFESA ATTENDE ANCORA UNA DEFINIZIONE NORMATIVA E GIURIDICA SU TEMI PREMINENTI, ANCORA APERTI, QUALI:

  • CODA CONTRATTUALE CIRCA L’ARMONIZZAZIONE DELLE PREVISIONI IN MATERIA DI COMPENSO PER LAVORO STRAORDINARIO, NELL’AMBITO DEL COMPARTO DIFESA E SICUREZZA;
  • ATTIVAZIONE DEL TAVOLO NEGOZIALE RELATIVO ALLA PREVIDENZA, ATTESI I CONTENUTI DELLA LEGGE DI BILANCIO PER L’ANNO 2022;
  • AREA NEGOZIALE DEL PERSONALE DIRIGENTE, PER LA DISCIPLINA DEI TRATTAMENTI ACCESSORI E DEGLI ISTITUTI NORMATIVI PER I TIRENNI 2018 – 2020 E 2021-2023;
  • RIFORMA DELLE CASSE PREVIDENZIALI ESISTENTI, ISTITUZIONE DELLA CASSA PREVIDENZIALE RUOLO GRADUATI.

IN TALE CONTESTO IL COCER DIFESA CHIEDE AL SIGNOR MINISTRO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE L’IMMEDIATA APERTURA FORMALE DEI TAVOLI SULLA CODA CONTRATTUALE, SULLA PREVIDENZA E SULL’AREA NEGOZIALE DEI DIRIGENTI, ED AL SIGNOR MINISTRO DELLA DIFESA UN URGENTE INCONTRO PER AFFRONTARE LA RIFORMA, NON PIU’ DIFFERIBILE, DELLE CASSE PREVIDENZIALI.

SOLLECITIAMO QUINDI IL GOVERNO NELLA SUA INTEREZZA AD INTERVENIRE PER UNA PRONTA RISOLUZIONE DI QUESTI ARGOMENTI, CRUCIALI PER IL PERSONALE MILITARE, SEMPRE PIU’ IN PRIMA LINEA PER DIFENDERE IL PAESE DA MINACCE INTERNAZIONALI, INTERNE E CATASTROFI NATURALI.

Roma, 15 giugno 2022

IL COCER COMPARTO DIFESA

(Allegato alla delibera Nr. 80/XII del 15 giugno 2022)

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

3 thoughts on “CODA CONTRATTUALE 2019/21. MANCATA APERTURA CONCERTAZIONE SU PREVIDENZA. Di Antonello CIAVARELLI”

  1. Ma a cosa servono queste cose se poi non c’è mai continuità? E poi queste cose vanno bene per il futuro, per i 20 anni e più di ritardo come la mettiamo? Mi riferisco alla previdenza complementare mai attuata, ma prevista per legge.

  2. Qui manca la volontà del Governo di risolvere una delicata questione, quella della previdenza complementare, prevista per legge più di 25 anni fa’!
    Come mai questo ritardo abnorme?? Se non si interviene in modo adeguato e senza ulteriori indugi, tra non molto avremo decine di migliaia di nuovi poveri!!!
    Ma lo volete capire oppure no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.