Prende a schiaffi un Carabiniere: “ero curioso di sapere che succedeva”

Roma, 18 giu 2022 – Succede a  Napoli durante la manifestazione in occasione della “Giornata mondiale del Rifugiato”, con un migliaio di persone. Tutto nella norma e ordine pubblico garantito dalle diverse decine di militari impiegati che osservano la manifestazione.

Un giovane di 23 anni si avvicina al contingente del reggimento Campania, guarda il militare e lo colpisce al volto con uno schiaffo. L’aggressore – che non oppone alcuna resistenza – viene immediatamente bloccato e identificato. Denunciato a piede libero, il ragazzo si è però giustificato.

Dice che «era curioso» di vedere quale reazione avrebbe ingenerato nel militare una volta colpito. Il carabiniere sta bene e non ha voluto ricorrere a cure mediche.<<<FONTE>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

6 thoughts on “Prende a schiaffi un Carabiniere: “ero curioso di sapere che succedeva””

  1. So che purtroppo di sicuro non è successo ma sarebbe stato bello se in caserma gliel’avessero date indietro con gli interessi.
    La mancanza di rispetto per le FFOO è schifosa

  2. È da tempo che dico che l’umanità tutta sta impazzendo, e un elenco di follie sarebbe troppo lungo. Ma da dove viene il male? Sarà forse un virus sconosciuto? Sarà la plastica e gli altri veleni che ingoiamo? O sarà la scellerata overdose di libertà intesa come comodità di fare ognuno quello che gli pare senza il minimo rischio di incorrere in adeguate punizioni?

  3. Per ANONIMO.
    Ci sono politici che da una parte danno solidarietà e dall’altra parte sono favorevoli alla prescrizione dei reati,alla cancellazione della legge Severino, a tutelare il vitalizio a politici condannati e ovviamente non disdegnare di fare visita a ex politici PREGIUDICATI.
    Si predica bene e si razzola male

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.