Non si accettano ripensamenti. Il personale ha diritto ad avere quello che gli compete – ASPMI

Roma, 5 lug 2022 – Da ieri è visibile sul portale NOIPA, alla sezione consultazione pagamenti, l’importo spettante del cedolino di luglio 2022.

Tante sono state e sono le sollecitazioni che stiamo avendo, al fine di capire cosa sta accadendo, in quanto i calcoli presunti che ogni collega si era fatto non rispecchiano la realtà dell’importo visualizzato.

Chiariamo subito che ci sono stati degli errori nel conteggio delle somme da percepire.

NOIPA ha considerato tutte lesomme da percepire e le ha messe in un’unica soluzione. Ma l’importo è “aleatorio” e non rispecchia la realtà.

Da ultimi confronti con i tecnici è chiaro che il bonus pari a 200 euro, riferito ai redditi inferiori ai 35.000 euro, non è stato ancora caricato definitivamente e si paventa che l’importo riferito all’una tantum, pari a 350 euro, non si riesca ad inserirlo nel cedolino di luglio.

Al momento è solo caricato, oltre allo stipendio, l’eventuale importo riferito al rimborso del modello 730.

Inoltre, in prima battuta, il FESI che doveva essere elargito nel cedolino ordinario di luglio, successivamente nel cedolino straordinario sempre di luglio, al momento, da quello che ci risulta, NOIPA ha di nuovo ritirato le decisioni.

Verrà elargito a luglio ma non si sa in che modalità. L’ARTICOLO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

3 thoughts on “Non si accettano ripensamenti. Il personale ha diritto ad avere quello che gli compete – ASPMI”

  1. Cioè, un sindacato che si lamenta per ciò che sarà un diritto avere?
    Ripeto: iniziate a lavorare per il rinnovo del contratto 2022-2024 e per farci avere ciò che ci spetta!
    Il contratto passato è storia vechhia…..

  2. Ciro ma che devono lavorare i sindacati i soldi stanziati per il prossimo contratto secondo me saranno i medesimi. I sindacati non hanno alcun potere contrattuale. Basta vedere tutti i lavoratori dipendenti che stipendio mensile percepiscono (da fame) e hanno sempre avuto i sindacati a quest’ora sarebbe stato tutti benestanti e invece….per me Cocer o sindacati sarà uguale. Mio umile pensiero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.