TRASPORTO PUBBLICO IN SICILIA: BENE MA NON BENISSIMO

Messina, 18 ago 2022 – Come comunicato dall’Assessore  regionale alle Infrastrutture e ai Trasporti – Marco FALCONE, la convenzione destinata agli appartenenti alle Forze dell’Ordine e
Forze Armate sui Trasporti pubblici, è stata rinnovata.

Tale agevolazione e la ripresa della convenzione, annunciata con il comunicato stampa
dell’Assessore FALCONE è stata percepita dal personale che rappresentiamo come una forte apertura del Governo siciliano verso il personale delle Forze Armate, difatti la convenzione, ha garantito nel tempo molti degli spostamenti personali all’interno della Regione, aiutando il personale militare nei movimenti da e per il proprio nucleo familiare.

Purtroppo ci sono giunte segnalazioni in merito alla mancata applicazione della convenzione da parte di alcune linee di trasporto pubblico, le quali pare non abbiano ricevuto comunicazione in merito al rinnovo dell’accordo.

In modo specifico, molte delle segnalazioni giunte riguarderebbero le tratte che interessano Palermo, Messina e Catania di responsabilità di SAIS Autolinee S.p.a, dove i colleghi hanno ripreso a pagare regolarmente il biglietto.

Il S.I.A.M.O. Esercito, nel ringraziare il Governo della Sicilia e le articolazioni di Forza Armata, che hanno permesso la stesura e la riconferma di tale accordo, ha provveduto a contattare gli organi interessati per chiede di poter ricevere, con ogni utile urgenza, chiarimenti al riguardo, nell’attesa che la problematica, probabilmente dovuta a banali errori comunicativi, venga al più presto risolta.

Questa O.S., continuerà a monitorare la situazione, aggiornando il personale dell’Esercito sugli sviluppi, sicuri che potrà trovare rapida soluzione.  

LA SEGRETERIA REGIONALE SICILIA E CALABRIA

S.I.A.M.O. ESERCITO

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.