Fu picchiato dai poliziotti, poi preso per i piedi e buttato dalla finestra

Roma, 11 nov 2022 – Hasib Omerovic, il disabile finito in ospedale a Roma a luglio dopo un blitz della polizia nella sua abitazione a Primavalle, fu “picchiato e minacciato dai poliziotti, poi preso per i piedi e buttato dalla finestra” della camera da letto.

È la ricostruzione del pm della Procura della Capitale, che ai quattro agenti indagati contesta, oltre che il tentato omicidio, anche il falso. I poliziotti, infatti, nella relazione di servizio avevano scritto che il giovane si era improvvisamente “lanciato dalla finestra omettendo di indicare che lo stesso era stato percosso, minacciato e che era stata sfondata la porta di una stanza dell’appartamento”.

Secondo quanto anticipato da la Repubblica, la Procura vuole capire che cosa è realmente accaduto in quell’appartamento di Primavalle: le accuse infatti sono tutte da provare, ma soprattutto non è chiaro il motivo (o il movente) di quell’intervento del 25 luglio a Primavalle, le ragioni che hanno portato i poliziotti a bussare, senza avere un mandato di perquisizione, alla porta del disabile.

E il motivo per cui quella “visita” è finita nel peggiore dei modi, con il 36enne sordomuto in coma in ospedale con fratture al capo, alle costole e allo sterno, con traumi a milza, fegato e rene, con l’omero lussato e ferite al torace. <<<FONTE>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.