Contenzioso amministrativo e giurisdizionale – Tra legittime resistenze e liti temerarie.

Roma, 21 nov 2022 – di Alessandro Margiotta – Segretario Nazionale del Sindacato Nazionale Finanzieri.

Sono ormai anni che mi occupo del monitoraggio del contenzioso amministrativo e giurisdizionale su provvedimenti di interesse del personale del comparto sicurezza e, in particolare, della Guardia di Finanza. Gli esiti di questo monitoraggio hanno fatto emergere a volte, quale elemento di criticità, una persistente resistenza delle Amministrazioni o degli Enti rispetto ad orientamenti in linea di massima consolidatisi da parte degli organi giurisdizionali e favorevoli ai ricorrenti.

In linea generale, ognuno di noi, in qualità di cittadino, ha avuto una qualche occasione di “imbattersi” in un provvedimento amministrativo emesso da un organo dello Stato, da un Ente locale, da una Amministrazione pubblica, sia su propria istanza che d’ufficio.

Sin qui tutto normale, se non fosse che non sempre le legittime aspettative di chi presenta una qualsiasi istanza ad una pubblica Amministrazione o di chi viene “colpito”, suo malgrado, da un provvedimento amministrativo vengono rispettate. L’ARTICOLO COMPLETO CONTINUA QUI >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.