Interpretazione errata del Comando Forze Operative Sud. Possibile condotta antisindacale.

Roma, 23 dic 2022 – ASPMI. COMUNICATO STAMPA. Lo Stato Maggiore dell’Esercito ha diramato le disposizioni di Legge in vigore in merito all’iscrizione all’Albo e alle prerogative esercitabili da parte delle Associazioni Professionali a Carattere Sindacale tra Militari (APCSM) già iscritte all’Albo. La comunicazione è stata inoltrata a tutti i Vertici d’Area, al fine di assicurarne una diffusione capillare. Nella direttiva SME ha precisato alcuni punti importanti che riportiamo di seguito.

• “A seguito dell’avvenuta iscrizione in apposito albo ministeriale, sarà consentita alle APCSM la raccolta dei contributi sindacali, mediante rilascio di delega con le modalità previste dal D.M. specifico”;
• “il personale delle F.A. potrà aderire ad una sola associazione, rilasciando la prevista delega […]”;
• “la mancata iscrizione al predetto Albo non consente l’esercizio delle attività riconosciute dalla legge […]”.

Alla comunicazione dello Stato Maggiore dell’Esercito, ha fatto seguito quella dello Stato Maggiore del Comfopsud, che interpreta e stravolge i contenuti della lettera dello SME. In particolare, il citato Vertice d’Area precisa, scrivendo sibillinamente, che l’iter istruttorio d’iscrizione all’Albo Ministeriale, da parte delle APCSM, non è ancora concluso.

A questo aggiunge che il suddetto Albo sarà reso disponibile sul sito istituzionale della Difesa non appena sarà completato, da parte dei sodalizi, il citato iter istruttorio; e solo al termine di tale procedura sarà consentita alle APCSM la raccolta dei contributi sindacali.

È opportuno ricordare che, ad oggi, come previsto dalla L. n. 46 del 28 aprile 2022, l’Albo Ministeriale presso il Ministero della Difesa è costituito e consultabile, anche in modalità online, attraverso il sito https://www.difesa.it/Content/Associazioni_professionali_militari/Pagine/default.aspx e che le APCSM iscritte possono già compiere, nei limiti della citata legge, alcune prerogative sindacali.

In genere, interpretare i contenuti di un documento differentemente dal valore letterale delle parole tra loro connesse o è ascrivibile a ignoranza della materia trattata o ad un’azione compiuta dolosamente che, nel caso di specie, potrebbe configurare una condotta antisindacale o ancora più grave, potrebbe essere finalizzata a favorire le APCSM non ancora iscritte all’Albo.

Certamente “la svista burocratica” in questione dimostra anche uno scarso interesse da parte dei Vertici d’Area, contrariamente a quanto invece dimostrato dal Capo della Forza Armata e dallo Stato Maggiore dell’Esercito.

Roma, 23 dicembre 2022

Associazione Sindacale Professionisti Militari
I fondatori
Francesco Gentile
Leonardo Mangiulli

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.