Il DPP 2021-2023 prevede l’avvio di quattro programmi che riguardano la capacità militare dell’Arma dei Carabinieri

Roma, 13 ago 2021 – Il programma è volto ad implementare il dispositivo di mobilità tattica per attività in teatro operativo ed in territorio nazionale attraverso l’acquisizione di nuove capacità con l’impiego di VTLM/VTL (Veicolo
Tattico Leggero Multiruolo e Veicolo Tattico Leggero), ACTL (Autocarro Tattico Leggero), AR (Automezzo da Ricognizione), veicoli da trasporto truppe e altre tipologie medie e leggere, (anche per
trasporto unità ippomontate e cinofile) in tutte le conformazioni previste.

Il programma, che presenta un fabbisogno complessivo di 329,2 milioni di euro, è di previsto finanziamento sul bilancio del Ministero della Difesa per mezzo delle risorse recate da:

-fondo di cui all’art.1 co 1072 della LdB 2018, per un importo pari a 54 milioni di euro (di cui 1 milione di “residui” di spesa da Esercizio Finanziario 2020);

-fondo di cui all’art.1 co.95 della Legge di Bilancio 2019, per un importo pari a 58,2 milioni di euro;

-capitoli a “fabbisogno” per un importo di 54 milioni di euro.

Il programma ha un finanziamento complessivo di 165,2 milioni di euro distribuiti in 15 anni con 28 milioni di euro stanziati nel triennio 2021-2023.

Esigenze GIS/Tuscania

E’ un programma volto a garantire sostegno, ammodernamento e rinnovamento dei mezzi e degli equipaggiamenti della componente Forze Speciali e Forze per Operazioni Speciali dell’Arma dei Carabinieri destinata ad operare in sinergia e in piena integrazione nell’ambito di un dispositivo operativo Joint/Combined per esigenze connesse alla Funzione Difesa.

CONTINUA A LEGGERE ARESDIFESA.IT>>>>>

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.