Tatuaggi e forze dell’ordine. Nsc: “Non deve esserci disparità di trattamento”

Roma, 21 ago 2021 – (ravenna24ore.it). Lettera aperta al Ministro degli Interni e al Sindaco De Pascale. La Segreteria Provinciale del  Nuovo Sindacato Carabinieri  tramite i suoi rappresentanti Vittorio La Porta ed Erika Greco, ha indirizzato questa lettera aperta al Sindaco del Comune di Ravenna, Michele De Pascale, perché si faccia promotore della causa presso il Ministro degli interni:

“La Segreteria  ha appreso con molto interesse la vicenda occorsa alla collega della polizia di Stato, Arianna Virgolino, sospesa dal servizio per la presenza di un tatuaggio, in realtà già rimosso con diverse sedute laser, in un periodo antecedente allo svolgimento delle prove concorsuali. La collega, mamma di un bimbo di 8 anni, alla quale esprimiamo profonda solidarietà si trova in un vero e proprio limbo, sospesa ma non licenziata, ma comunque a tutti gli effetti disoccupata per un motivo che ad oggi, benché normato a livello legislativo viene ancora utilizzato in modo discrezionale e soggettivo da parte di chi si trova ad esaminare i candidati nelle fasi concorsuali e da parte di chi ha il compito di monitorare il personale in servizio. L’articolo continua qui >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.