Usa, ok definitivo a Pfizer. Il vaccino non è più “emergenziale”. ORA TUTTO PUO’ CAMBIARE ANCHE IN ITALIA?

Roma, 24 ago 2021 – Riceviamo e pubblichiamo. ORA CHE IL VACCINO E’ STATO DICHIARATO SICURO DALL’ENTE FDA AMERICANO SI DOVREBBERO VACCINARE ANCHE COLORO CHE DICEVANO: ORA E’ SPERIMENTALE. SE SARA’ SICURO MI VACCINO! Una buona notizia quindi per i gia’ vaccinati e per gli ancora non vaccinati titubanti, o come li chiama il Ministro della PA Brunetta, i bastian contrarti. Alla fine i no vax sono sempre meno in circolazione, piu’ isolati e sempre con meno argomenti validi in mano. Il vaccino e’ stato dichiarato sicuro dall’eta’ di 16 anni in su e per la somministrazione di una terza dose in alcuni soggetti, immuno- compromessi.

L’APPROVAZIONE DEFINITIVA del vaccino era molto attesa in America, e alla notizia positiva e’ stata subito avviata la campagna per la vaccinazione obbligatoria di tutti i militari USA.

E in Italia? Cosa succedera’ ora, alla luce dell’approvazione definitiva del vaccino, non si sa, ma si sa gia’ che il GREEN PASS sara’ il “chiavistello” per obbligare sempre piu’ gente a vaccinarsi, ampliando le attivita’ sociali dove renderlo obbligatorio, restringendo quindi ulteriormente i movimenti e le frequentazioni dei no vax. Una per tutte e’ stata la scelta del Governo di tenerli fuori dalle mense di servizio e aziendali, dove non ha trovato quasi nessuna resistenza da parte dei vaccinati. Si discute invece, sull’obbligo del green pass anche per accedere al posto di lavoro, di nuove categorie di lavoratori. Ma dalla discussione all’obbligo ci vuole una nuova legge. E dipende molto dal raggiungimento dell’obiettivo vaccinale che il Commissario all’emergenza – Generale FIGLIUOLO e gli esperti del CTS fissano sull’80 per cento dei cittadini vaccinabili (che sono dai 13 anni di eta’ in su).

ORA SI APRONO NUOVI SCENARI.
LA SITUAZIONE IN USA E L’APPROVAZIONE DA PARTE DI FDA. ARTICOLO DE IL GIORNALE
Con l’approvazione in via definitiva del vaccino Pfizer da parte della Fda Americana si apre la stagione dell’obbligo vaccinale in Usa per alcune categorie. L’articolo completo continua qui >>>

.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

10 thoughts on “Usa, ok definitivo a Pfizer. Il vaccino non è più “emergenziale”. ORA TUTTO PUO’ CAMBIARE ANCHE IN ITALIA?”

  1. La notizia è falsa: l’FDA ha rinnovato l’autorizzazione condizionata a titolo sperimentale, non l’ha autorizzato!!

  2. PER ANONIMO. per te e’ una notizia farsa. Dove prendi questa notizia? Noi usiamo le fonti ufficiali, come l’ANSA, che ci dice:
    La Food and Drug Administration (Fda) ha dato l’approvazione completa e definitiva al vaccino anti Covid della Pfizer. Finora è stato utilizzato grazie a un’autorizzazione d’emergenza. L’articolo lo trovi qui: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2021/08/23/covid-ok-definitivo-usa-al-vaccino-pfizer-_d9f21777-7906-470b-917f-0cc8e1067a19.html INOLTRE INTERVIENE ANCHE IL PROF, CRISANTI:
    Crisanti, inoltre, ha colto l’occasione per comunicare L’approvazione completa e definitiva del vaccino anti-Covid di Pfizer da parte della Food and Drugs Administration statunitense (Fda), che prima aveva invece garantito un’autorizzazione d’emergenza. Secondo il microbiologo, ciò “apre le porte a provvedimenti di legge che possono indurre all’obbligo della vaccinazione“. https://www.orizzontescuola.it/crisanti-urgente-il-vaccino-non-vaccinati-si-infetteranno-entro-un-anno-e-mezzo/ SE RITIENI CHE L’ANSA E TUTTE LE ALTRE AGENZIE DI STAMPA E GIORNALI HANNO CAPITO MALE, TI PREGHIAMO DI SCRIVERLO A LORO, COSI’ CORREGGONO LE NOTIZIE.

  3. Inutile entrare in polemica. È sufficiente andare sul sito del FDA e leggere il comunicato. È chiaramente scritto che è stata rinnovata l’autorizzazione di emergenza (sperimentale) che si avviava verso la scadenza.
    Il fatto che i media dicano una cosa non vuol dire che sia corretta, e voi dovreste saperlo meglio di altri perché siete spesso impegnati in prima linea contro le notizie false.
    Comunque, non voglio convincere nessuno.

  4. Mi spiace che lei continui a preferire riportare le notizie prese da fonti la cui affidabilità non è verificabile, anziché riferirsi al comunicato ufficiale della FDA sulla base dei documenti forniti dalla Pfizer, che, deduco, non ha letto. L’FDA ha rinnovato l’autorizzazione all’uso di emergenza del prodotto Pfizer Biontec COVID, che è quello, per capirci, somministrato finora. Ha invece autorizzato definitivamente un altro prodotto, il COMIRNATY, dicendo che possono essere usati in maniera intercambiabile in relazione ai medesimi effetti che hanno. Pfizer ha altresì dichiarato di avere ancora enormi scorte della prima tipologia di farmaco.
    La differenza potrebbe sembrarle un’inezia, ma non lo è affatto in quanto il farmaco autorizzato in via sperimentale è sottoposto ad un regime legale e (sopratutto) risarcitorio completamente differente (in sintesi, se ho un danno da vaccino autorizzato sperimentalmente, nessuno mi risarcirà mai a meno che non sia accertata una condotta illegale della società Pfizer, il che è praticamente impossibile; se ho un danno da un farmaco autorizzato, c’è un’ampia tutela legale e risarcitoria). Il problema dov’è: che notizie come questa, manipolate, creano una falsa percezione nella popolazione che, in ragione proprio dell’equivoco, è magari spinta a vaccinarsi in quanto ritiene il farmaco più sicuro (perché autorizzato) e perché sa che esiste una tutela legale. In reta, poi, non è così perché il farmaco somministrato è quello “sperimentale”.
    Peraltro, per noi non fa alcuna differenza in quanto l’AIFA né l’EMA lo hanno approvato in via definitiva, per cui la questione neanche dovrebbe porsi.
    I media mainstream italiani sono sempre pronti a fare da cassa di risonanza a qualsiasi notizia arrivi da oltreoceano, sapendo bene che una notizia leggermente manipolata che non corrisponde al vero, se riprodotta all’infinito su tutte le testate o i siti web, finisce per diventare la verità.

    La vostra organizzazione dovrebbe battersi per libertà e diritti, per cui mantenere una linea irreprensibile. So che costa fatica, ma dovrebbe essere motivo di orgoglio pubblicare esclusivamente notizie VERIFICATE, per non essere parte del meccanismo di manipolazioni dell’informazione.
    Bon lavoro.

  5. PER ANONIMO.
    CREDO CHE ANCHE VOI NO VAX NON SAPETE DI COSA SI PARLA. IL VACCINO DI SEMPRE CHE STANNO SOMMINISTRANDO E’ IL Comirnaty. ES E’ STATO AUTORIZZATO ANCHE COME CONFERMATO DA TE. FAI CONFUSIONE. NONS EGUIRE I MAGHI DELLA DISINFORMAZIONE. https://www.humanitas.it/news/vaccino-covid-pfizer-biontech-cose-come-funziona-e-perche-e-sicuro/

    QUESTA E’ FONTE AIFA.

    Comirnaty – BioNTech/Pfizer

    Comirnaty è un vaccino destinato a prevenire la malattia da coronavirus 2019 (COVID-19) nei soggetti di età pari o superiore a 16 anni.

    Contiene una molecola denominata RNA messaggero (mRNA) con le istruzioni per produrre una proteina presente sul SARS-CoV-2, il virus responsabile di COVID-19.
    https://www.aifa.gov.it/comirnaty

    E ANCORA:

    Vaccini a mRNA

    L’Agenzia Europea per i medicinali e l’AIFA hanno autorizzato due vaccini anti COVID-19 a m-RNA.

    Sono i vaccini Pfizer mRNABNT162b2 (Comirnaty) e COVID-19 Vaccine Moderna mRNA -1273 (Spikevax).
    https://www.aifa.gov.it/vaccini-mrna

  6. Se sei vaccinato e non hai capito che il vaccino che stanno iniettando è stato approvato in via devinitiva negli usa, vuol dire che a te il vaccino non fa bene. Cerca di metterti a posto evitando di frequentare i ciarlatani no vax

  7. Comirnaty è un vaccino destinato a prevenire la malattia da coronavirus 2019 (COVID-19) nei soggetti di età pari o superiore a 16 anni.??? Allora perché insistono anche per gli under 16 ??? Vedete che c’è qualcosa che non va?

  8. dai 16 anni in su e’ stato ben testato e approvato definitivamente. Per i ragazzi dai 12 ai 15 rimane ancora sperimentale. Da valutare piu’ avanti se approvarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.