Covid, morto agente di polizia no-vax, sosteneva: “Sono più forte del virus”

Roma, 31 ago 2021 – Un poliziotto di 58 anni, Candido Avezzù, è deceduto il 29 agosto all’ospedale di Jesolo a causa di complicazioni insorte dopo aver contratto il Covid-19.

L’uomo era risultato positivo al virus il 28 luglio e, se in un primo momento le sue condizioni non sembravano gravi, la situazione era poi peggiorata il 10 agosto, tanto da rendersi necessario il trasferimento in terapia intensiva. Secondo il Movimento sindacale autonomo di polizia, è probabile che l’agente avesse contratto la malattia durante un servizio all’hotspot di Taranto, dove era scoppiato un focolaio tra i migranti.

Era stato lo stesso Avezzù a raccontare sui social cosa gli stava succedendo. Il 28 luglio, geolocalizzandosi all’ospedale di Jesolo, scriveva su Facebook: “Non è un posto dove passare le vacanze, spero di andare a casa stamani”. Così non fu. Un ulteriore e ultimo post è comparso poi il 10 agosto. “Entro in lntensiva – si legge -.  Il 58enne facevaparte del 2° Reparto mobile di Padova.

Intervistata dal Corriere della Sera, la moglie del poliziotto ha spiegato le idee del marito sul Covid e sul vaccino. “Era un no vax convinto – ha detto la donna -, mi diceva che era più forte del virus” (FONTE>>>>>).

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

3 thoughts on “Covid, morto agente di polizia no-vax, sosteneva: “Sono più forte del virus””

  1. X Loredana.E se era vaccinato forse Il virus lo aggrediva meno, altrimenti verrebbe da dire che il vaccino è inutile

  2. Condoglianze alla famiglia del povero Poliziotto….

    SAREBBE INTERESSANTE LEGGERE ANCHE I NUMERI DEI VACCINATI MORTI E IL NUMERO DEL PERSONALE VACCINATO CHE HA RIPORTATO PROBLEMI DOPO IL SIERO BENEDETTO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.