Multe salate per i parcheggi: il nuovo codice della strada è una stangata

Roma, 8 sett 2021 – Importanti novità all’interno del Decreto Infrastrutture e trasporti approvato oggi dal Consiglio dei ministri: si prepara una vera e propria stangata per quanto riguarda la questione parcheggi.

Si parla di multe addirittura raddoppiate per coloro che occuperanno le aree riservate alle donne in stato interessante e ad altre categorie.

Da segnalare il fatto che nel nuovo decreto vengono introdotti nel codice della strada i cosiddetti stalli rosa, ossia quelle zone di sosta dedicate alle donne in gravidanza ed ai genitori con figli fino a due anni.

Chi avrà posteggiato senza autorizzazione il proprio veicolo in tali aree riceverà sanzioni più severe. Non solo. Per coloro che decideranno di parcheggiare negli spazi gialli riservati alle persone con handicap è prevista una sanzione compresa fra i 168 ed i 672 euro.

Multe ancor più salate sono infine previste per chi sarà trovato a sostare nelle aree pedonali urbane.

Il decreto prevede inoltre di assegnare ai vari Comuni la facoltà di riservare le aree di sosta, a carattere temporaneo oppure permanente, alle vetture che trasportano disabili, oppure ai veicoli elettrici, destinati al carico e scarico delle merci o al trasporto scolastico.

Proprio per questa ragione all’interno del provvedimento si parla anche di incentivi per le amministrazioni comunali, al fine di garantire la sosta gratuita anche nelle aree blu a quelle persone con handicap che non hanno trovato parcheggio nelle zone di sosta riservate.

Nel corso del Consiglio dei ministri, inoltre, si è deciso di rimandare alla discussione in Parlamento il tema degli interventi sulla micromobilità, quando si tratterà della conversione in legge del decreto (FONTE>>>>>).

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One thought on “Multe salate per i parcheggi: il nuovo codice della strada è una stangata”

  1. Le aree pedonali, come anche le concessioni a Bar Ristoranti Pizzerie ecc., di tratti stradali quali marciapiedi, Larghi, Piazze ecc., sono tutte palesemente illegittime perché costituiscono un cambio di destinazione d’uso di OO.PP. di urbanizzazione primaria, non consentito neppure alle PP.AA., che non ne sono proprietarie ma solo gestrici della cosa pubblica, mentre le OO.PP. di urbanizzazione primaria sono opere a servizio delle abitazioni che le hanno pagate con gli oneri concessori del diritto di edificare. Ormai l’Italia, da patria del diritto è divenuta però patria degli abusi pubblici finalizzati a svuotare le tasche dei Cittadini anche con le multe stradali in continuo aumento. Che delusione il tradimento del patto di fiducia da parte delle istituzioni di un paese democratico, le quali poi si meravigliano della sempre meno fiducia dei Cittadini nei loro confronti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.