Uranio Impoverito – In Abruzzo due giorni dedicati alle vittime

Roma, 18 sett 2021 – Nei giorni 18 e 19 settembre si svolgerà a Pescina, in provincia dell’Aquila, “CONTRANIUM -7500 frammenti di vergogna”.

Un appuntamento per ricordare, due giorni per non dimenticare e tenere alta l’attenzione su una tragedia che si sta consumando da 20 anni. All’indomani dell’ennesima morte da uranio che ha portato il numero delle vittime a superare la soglia dei 400 decessi ed oltre 7500 malati, con la preziosa collaborazione della Fondazione Fo Rame, il patrocinio del Comune di Pescina, che annovera tra i deceduti a causa dell’uranio impoverito Fabrizio Di Nino, la cui famiglia ancora combatte per avere giustizia, ANVUI ed Osservatorio Militare hanno organizzato una due giorni con personalità che da sempre hanno seguito la vicenda dell’uranio impoverito per i loro settori di competenza. Interverranno, fra i tanti, Jacopo Fo, l’On. GianPiero Scanu, Paolo Di Giannantonio, l’Avv. Angelo Fiore Tartaglia ed il Dott. Raffaele Guariniello.

Un primo appuntamento storico che cercherà di mostrare al mondo entrambe le facce di una medaglia ancora poco conosciuta e troppo spesso consapevolmente taciuta ed ignorata (FONTE>>>>>).

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.