Il Si.Na.Fi – Sindacato Nazionale Finanzieri interviene sulla mancata corresponsione al personale degli indennizzi inerenti alla polizza collettiva sanitaria stipulata per l’emergenza COVID-19

Roma, 20 set 2021 – DAL SINAFI. Copertura assicurativa del personale della Guardia di Finanza in ragione dell’emergenza epidemiologica COVID-19, mediante polizza collettiva sanitaria. La scrivente O.S. è destinataria di talune segnalazioni pervenute da propri iscritti, relative alla mancata corresponsione degli indennizzi da parte della compagnia assicurativa contraente, connesse alle denunce di sinistro afferenti al periodo di vigenza della copertura (anni 1 decorrenti dal 16 aprile 2020, come da documentazione agli atti di Codesto Comando Generale).

Parrebbe, infatti, che, nonostante la tempestiva e rituale denuncia di sinistro presentata dagli interessati alla compagnia assicurativa, (risalenti a Febbraio 2021), tuttora ancora non sono seguiti i ristori previsti, né tantomeno comunicazioni propedeutiche che individuino i tempi di erogazione degli indennizzi.

Immaginiamo che, verosimilmente, si possa trattare di un ritardo fisiologico dovuto alla mole di pratiche da evadere, tuttavia tenuto conto che gli interessati lamentano che a distanza di 7 mesi dalla denuncia non sono stati ancora indennizzati, alla scrivente O.S. corre l’obbligo, su richiesta degli interessati, di segnalare tale discrasia affinché Codesta Amministrazione attivi ogni utile azione volta alla definizione degli indennizzi in tempi brevi. Distinti saluti. Dal portale web del Sindacato nazionale Finanzieri.

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.