Decreto-Legge Green pass: considerati assenti senza stipendio i lavoratori senza certificato. COME POSSIAMO CAVARCELA DAL 15/10/2021?

Roma, 23 set 2021 – Si puo’ sopravvivere certamente senza vaccinarsi, ma si tratta comunque di un percorso ad ostacoli salienti, impegnativo e costoso. Il Legislatore l’ha pensata bene per spingere i cittadini a vaccinarsi, al solo fine di raggiungere l’immunita’ di comunita’. Una pensata che mette una persona di fronte a delle scelte importanti, e che non tutti possono sostenere. Tutti i Sindacati chiedono il tampone gratuito, cosa questa che per ora il Governo non si e’ mai espresso a favore.

LA SITUAZIONE
Tra le novità del Decreto-Legge bollinato e firmato dal Presidente Mattarella, è cambiata la questione sulla sospensione dal servizio.
Infatti il Decreto-Legge pubblicato in G.U. non prevede piu’ la sospensione dal servizio per chi non ha il green pass, atto questo piu’ complesso probabilmente da attuare a livello amministrativo, ma viene considerata una assenza ingiustificata e non verra’ pagato nessun emolumento stipendiale e accessorio.

QUINDI, SE LE COSE NON CAMBIANO ENTRO IL 15/10, ANCHE ALLA LUCE DELLE FORTI PROTESTE DEI NON VACCINATI, QUESTE SONO LE TRE  IPOTESI PER NON PERDERE LO STIPENDIO:

1. PRIMA IPOTESI, con stipendio
Effettuare tre tamponi settimanali a prezzo calmierato in farmacia dal costo di 45 euro settimanale alternandoli a periodi di ferie ed eventuali malattie. E’ una delle ipotesi da valutare e vedere se e’ fattibile per il fatto dei tempi da perdere, della frequenza dei tamponi e dell’efficienza dell’informatica, la quale deve rispondere in tempo reale rilasciando il green pass entro la mattina seguente per entrare al lavoro;

2 SECONDA IPOTESI, senza stipendio
Non presentarsi piu’ al lavoro, tenendo conto che nessuna paga sara’ elargita, fino al 31/12/2021; data che sicuramente sara’ prorogata.
In questo caso non sarebbe sbagliato comunicarlo al lavoro, giusto per non darsi per dispersi.

3. TERZA IPOTESI, con stipendio
Vaccinarsi subito con la prima dose entro il 15/10/2021, effettuando poi la seconda dose quando prevista. Non e’ escluso che servira’ a distanza anche la terza dose, ma
bisogna vedere se il green pass esistera’ tra
un anno.

Se vuoi approfondire si segnala la lettura di un articolo di giornale, sullo stesso argomento, clicca qui >>>

.

 

Seguici in tempo reale sul nostro canale e gruppi/chat TELEGRAM - Ti aspettiamo! ECCO COME FARE>>>

Visita la nostra pagina Facebook, metti un "LIKE" per rimanere aggiornato>>>

2 thoughts on “Decreto-Legge Green pass: considerati assenti senza stipendio i lavoratori senza certificato. COME POSSIAMO CAVARCELA DAL 15/10/2021?”

  1. 4° Ipotesi, le forze dell’ordine smettono di fare le marionette di questa dittatura e mettono fine a questo schifo, a questo genocidio per arricchire le tasche di Big Pharma!

  2. Per Tony, ma se ti senti così usurpato e addirittura parli di genocidio, perché aspetti che siano le forze dell’ ordine a mettere fine a tutto questo?
    Magari una mezza rivoluzione puoi aizzarla da te…o no??
    Pare che farlo dai social sia una cosuccia da niente!
    Oppure magari non sai che stai parlando di ISTIGAZIONE ALLA RIVOLTA ATTA A SOVVERTIRE LE ISTITUZIONI REPUBBLICANE…perché per legge quello che stai prefigurando ha proprio questa definizione….e guarda caso sarebbe un reato molto grave…oltre a chiamare marionette uomini e donne che con un giuramento hanno promesso di fare l’opposto di quanto tu auspichi.
    Resta il fatto, poi, che la netta maggioranza di agenti di polizia, carabinieri e guardia di finanza, al pari di quanto avviene anche nelle forze armate, abbia liberamente deciso di aderire alla campagna di vaccinazione.
    Comunque, anche se altrettanto liberamente le vaccinazioni degli italiani in uniforme avessero risultati ribaltati dagli attuali, quello che tu proponi non cambierebbe nella sostanza, resterebbe sempre un gravissimo reato.
    È evidentemente facile proporre questo stando dietro una tastiera, fallo davanti al parlamento e vedi le conseguenze che subisci…😏.
    Ci tengo a dirti che con questo non intendo ne offenderti ne prenderti in giro, ma nel caso non lo avesse presente già di tuo, ti ho solo voluto evidenziare aspetti tutt’altro che trascurabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.